Hera fa acquisti nelle Marche e in Appennino

Hera fa acquisti nelle Marche e in Appennino

Hera fa acquisti nelle Marche e in Appennino

Si allungano i tentacoli di Hera, la holding romagnola-bolognese che gestisce gran parte dei servizi pubblici locali un tempo seguiti dalle aziende municipalizzate. Il colosso presieduto da Tomaso Tommasi di Vignano, ha acquisito una nuova società nelle Marche, la Megas Trade di Urbino, con il ‘braccio' Hera Comm. L'Antitrust ha approvato anche l'acquisizione di "Liguria gas Service" che si occupa della vendita del gas nei comuni dell'Appennino modenese.

 

Nel dettaglio, la nuova società acquisita fornisce i comuni di Fanano, Pievepelago, Riolunato, Fiumalbo, e, sul versante pistoiese, nel territorio dell'Abetone. L'autorità per la garanzia della concorrenza non ha rilevato nell'operazione la "costituzione  il rafforzamento di una posizione dominante".

 

Riguardo invece alla Megas Trade di Urbino, invece, si tratta del primo operatore della provincia marchigiana per i servizi gas ed energia elettrica, con oltre 36.000 clienti. La società marchigiana, partecipata al 70% da Marche Multiservizi e al 30% da Megas Net, ha chiuso il 2007 con ricavi pari a 26,279 milioni di euro e con circa 78 milioni di mc di gas venduto.

  

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -