Hera resta isolata: fallito l'accordo, Enia e Iride si fondono da sole

Hera resta isolata: fallito l'accordo, Enia e Iride si fondono da sole

Hera resta isolata: fallito l'accordo, Enia e Iride si fondono da sole

Salta l'accordo per la fusione tra i colossi dei servizi pubblici, che vedeva Hera, l'azienda romagnolo-bolognese, al centro delle trattative. Alla fine Hera è stata tagliata fuori dal ‘risiko' e l'accordo con Iride e Enia (le altre società simili operanti nelle province di Genova e Torino e Parma, Reggio Emilia e Piacenza) è fallito. Queste due società hanno così lasciato isolata Hera e sono andate alla fusione, dando vita ad un colosso operante in Piemonte, Liguria ed Emilia.

 

Per Hera, che per prima ha diffusa la notizia con una nota, si tratta di un duro colpo visto che molto del suo sviluppo dipendeva proprio dall'aggregazione con le altre due società. "Con rammarico per l'esito e per le dinamiche del negoziato - aveva dichiarato Hera -, il confronto con Iride ed Enia si e' concluso senza la possibilita' di un accordo positivo, a causa del permanere delle diverse posizioni e nell'impossibilita' di modificare la tempistica dell'operazione a suo tempo convenuta".

 

Secondo quanto si è appreso, il fallimento dell'alleanza è stato sancito dall'impossibilita' di comporre i contrasti sull'organigramma della nuova multiutility e perche' sono ormai definitivamente scaduti i tempi per giungere alla fusione entro il bilancio semestrale 2008, accettato come termine ultimo per l'operazione da tutti i soggetti coinvolti.

 

Trionfale, invece, il comunicato diffuso dai sindaci Marta Vincenzi da Genova, Sergio Chiamparino da Torino, Pietro Vignali da Parma, Roberto Reggi da Piacenza e Graziano Delrio da Reggio Emilia, che hanno siglato l'intesa per la fusione tra Iride ed Enia.

 

"Il tavolo manageriale di Enia e Iride ha elaborato un progetto industriale e societario che portera' in prima istanza all'aggregazione delle due multiutilities- recita il comunicato- con l'obiettivo di realizzare successive integrazioni, aperte ad Hera e ad altri partner del settore".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -