I giovani fanno sesso protetto, ma attenzione al coito interrotto

I giovani fanno sesso protetto, ma attenzione al coito interrotto

I giovani fanno sesso protetto, ma attenzione al coito interrotto

Finalmente buone notizie su giovani e sesso. Dall'indagine condotta dalla Sigo, Società italiana di ginecologia e ostetricia, emerge infatti che l'uso di contraccettivi è aumentato. Sei ragazzi su 10 hanno ha avuto un rapporto occasionale, ma, fortunatamente, tra questi, il 72% ha usato contraccettivi. Il problema è che il 23% ha fatto affidamento sul coito interrotto, che può causare disturbi fisici. Il 50% ha scelto il preservativo, il 18% la pillola, il 12% spirale o cerotto.

 

Il 'coitus interruptus' può provocare nella donna congestione pelvica e dolori al basso ventre, causati alla difficoltà nel raggiungere l'orgasmo. Nell'uomo, invece si possono manifestare disturbi prostatici o addirittura problemi di impotenza. L'indagine è stata svolta coinvolgendo 4mila giovani in tutta Italia per 10 settimane.

 

Dal programma "Prevenzione in andrologia" del ministero della Salute è venuto fuori che il 43% dei ragazzi italiani, tra i 18 e i 22 anni, è ancora vergine, ma mal informato sul sesso.

 

 

 

 

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -