I giudici: ''Dell'Utri mediatore tra Cosa Nostra e Berlusconi''

I giudici: ''Dell'Utri mediatore tra Cosa Nostra e Berlusconi''

I giudici: ''Dell'Utri mediatore tra Cosa Nostra e Berlusconi''

PALERMO - Il senatore Marcello Dell'Utri avrebbe svolto una attività di "mediazione" e si sarebbe posto quindi come "specifico canale di collegamento" tra Cosa nostra e Silvio Berlusconi. E' quanto hanno scritto i giudici della Corte d'Appello di Palermo nelle 641 pagine di motivazioni, depositate venerdì in cancelleria, della sentenza con la quale Dell'Utri è stato condannato il 29 giugno scorso a sette anni di reclusione per concorso esterno in associazione mafiosa.

Il collegio presieduto da Claudio Dall'Acqua, a latere Sergio La Commare e il relatore Salvatore Barresi, hanno ridotto a Dell'Ultri la pena dai nove anni comminati in primo grado a sette anni. I giudici hanno scritto anche di Vittorio Mangano. Il mafioso fu assunto, su intervento di Marcello Dell'Utri, come "stalliere"nella villa di Arcore non tanto per accudire i cavalli ma per garantire l'incolumità di Berlusconi.

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di Dalladario
    Dalladario

    Articolo che non fa che dire quanto le persone informate già avevano capito da tempo ma il suo " amicone " Rondoni non ha nulla da eccepire ? Bene ,Bravo ,Bis !

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -