I leghisti romagnoli si preparano al raduno di Pontida

I leghisti romagnoli si preparano al raduno di Pontida

FORLI’ – Partiranno da tutta la Romagna i pullman dei sostenitori della Lega Nord Romagna che domenica parteciperanno a Pontida al tradizionale raduno del Carroccio sul 'sacro' prato di Pontida: un festa che, quest’anno, riveste un’importanza ancora maggiore cadendo a pochi giorni di distanza dal successo elettorale ottenuto dalla Lega Nord nelle elezioni Amministrative di domenica scorsa. Il momento più atteso sarà l’intervento del ‘senatur’ Umberto Bossi.


Il raduno di Pontida, dunque, sarà l’occasione per festeggiare i tanti sindaci e presidenti di Provincia conquistati o riconfermati dal Carroccio, che saranno chiamati sul palco per prestare il tradizionale giuramento di fedeltà alla Padania, anche se il momento più atteso, come sempre, sarà quello dell’intervento conclusivo del Segretario Federale, Umberto Bossi.


Rispetto alle precedenti edizioni il programma della festa da quest’anno presenterà delle importanti variazioni: nella prima parte della mattinata, verrà lasciato maggiore spazio all’intrattenimento, soprattutto musicale, per allietare le migliaia e migliaia di persone che con il passare dei minuti cominceranno a riempire il pratone in attesa degli interventi politici e del discorso di Bossi.


La festa si aprirà alle 9.30, con il tradizionale Alza Bandiera del Sole delle Alpi sulle note del Va Pensiero, quindi, da quel momento, sul palco si alterneranno intermezzi musicali e spettacolo con momenti di approfondimento politico.


Tanti gli artisti che hanno immediatamente dato la loro adesione per essere presenti alla festa di Pontida: tra questi ci saranno l’emergente artista orobico Bepi, astro nascente della musica folk rock e portabandiera della musica dialettale bergamasca, un vero e proprio idolo a livello locale, e José Angel Hevia Velasco, più conosciuto semplicemente come Hevia, il famoso suonatore di cornamuse delle Asturie, impegnato in tour mondiale per presentare il nuovo disco “ Étnico ma non troppo”, una star internazionale che non ha bisogno di presentazioni e che non ha voluto mancare a questa festa.


Gli approfondimenti politici, con interviste tematiche, saranno invece affidati ai responsabili delle testate giornalistiche dei media padani ovvero il quotidiano La Padania, l’emittente radiofonica Radio Padania Libera e l’emittente televisiva TelePadania.


Intrattenimento e politica, questa la formula dell’edizione 2007 del raduno di Pontida che avrà, pertanto, ancora più i connotati di un’autentica festa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Del resto i motivi per festeggiare non ci mancano. Abbiamo ottenuto uno strepitoso risultato alle elezioni, abbiamo confermato tutti i sindaci e presidenti di provincia dove eravamo uscenti e abbiamo aumentato il numero dei nostri sindaci, abbiamo moltiplicato il numero dei nostri voti e abbiamo trascinato alla vittoria la Casa delle Libertà ovunque eravamo presenti. Abbiamo veramente tutte le ragioni per fare festa”, spiega il Coordinatore delle Segreterie Nazionali della Lega Nord, Roberto Calderoli che ricorda come questa sia soprattutto “la festa di Umberto Bossi , che dal palco di Pontida ha sempre lanciato messaggi politici di massima rilevanza, e del suo popolo, il popolo del Nord, che anche in queste ultime elezioni ha confermato di identificarsi con la Lega Nord, l’unico movimento che riesce a dare una voce al Nord e a portare avanti le sue battaglie”.



Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -