I radicali presentano in tribunale il ricorso contro l'Errani-ter

I radicali presentano in tribunale il ricorso contro l'Errani-ter

I radicali presentano in tribunale il ricorso contro l'Errani-ter

BOLOGNA - Dopo i "grillini", anche i radicali della lista Bonino-Pannella impugnano l'Errani ter. Lunedì mattina, infatti, Monica Mischiatti e Werther Casali, membri del comitato nazionale di Radicali italiani, assistiti dall'avvocato Santiago Arguello, hanno presentato al Tribunale di Bologna un ricorso contro la convalida dell'elezione di Vasco Errani a presidente della Regione Emilia Romagna. "L'attuale presidente Vasco Errani ricopre tale carica ininterrottamente dal 2000", sottolineano in una nota i due radicali.

 

Per i radicali sono esauriti i "due mandati completi e consecutivi svolti in base alla legge che prevede l'elezione a suffragio universale e diretto del presidente della giunta regionale. La situazione d'ineleggibilita' deriva dalla legge elettorale approvata nel 2004 nella quale si prevede 'la non immediata rieleggibilita' allo scadere del secondo mandato consecutivo del presidente della  Giunta regionale eletto a suffragio universale e diretto'".

 

Dunque, anche nel caso di Errani, "le ultime elezioni regionali hanno confermato lo stato di perenne illegalita' nel quale versa il nostro Paese", aggiungono Mischiatti e Casali. Mentre "la violazione delle elementari norme democratiche e le disparita' di condizioni hanno determinato l'esclusione nella maggior parte delle regioni della lista Bonino Pannella". (Dire)

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -