I servizi segreti: ''Italia nel mirino dei terroristi''

I servizi segreti: ''Italia nel mirino dei terroristi''

ROMA – L’Italia è nel mirino dei terroristi. Lo affermano i Servizi di sicurezza nella 58esima relazione sulla politica informativa e della sicurezza, trasmessa al Parlamento e relativa al secondo semestre 2006.


Secondo i nostri 007, l’Italia è "da tempo inclusa nel novero dei potenziali obiettivi dell'offensiva jihadista": si tratta di rischi “concreti, misurabili e in più casi, non generici. L'assenza di attentati sul suolo italiano non può far sottovalutare la persistenza e l'acutezza di un sentimento e di intenzioni inequivocabilmente ostili".


Dunque i rischi restano anche dopo il rientro delle truppe italiane dall’Iraq, "ove il contingente godeva della costante protezione della rete informativa Sismi. Permangono intatti i rischi connessi alla nostra presenza in Afghanistan e in Libano".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I Servizi di informazione e sicurezza, in riferimento al rischio per l'Italia derivante dal terrorismo jihadista, sottolineano con preoccupazione "la recente ondata di minacce indirizzate, in occasione tanto del discorso di Ratisbona che della visita papale in Turchia, contro il Santo Padre e il Vaticano".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -