I terremotati dell'Aquila a Roma, tensione e scontri: 3 feriti

I terremotati dell'Aquila a Roma, tensione e scontri: 3 feriti

I terremotati dell'Aquila a Roma, tensione e scontri: 3 feriti

ROMA - I terremotati dell'Aquila in protesta a Roma contro il pagamento delle tasse che da dicembre dovrebbero ricominciare a versare al 100%. Dal capoluogo abruzzese sono arrivate circa 5mila persone. Non sono mancati attimi di tensione. Un centinaio di persone ha cercato di sfondare uno sbarramento dei Carabinieri in via Del Corso. Sono seguiti dei tafferugli: il bilancio parla di tre giovani feriti- Una ragazza è stata colpita in piazza Venezia, gli altri due in via del Corso.

 

Una parte dei manifestanti, urlando la propria rabbia, è riuscita ad arrivare fino a piazza Montecitorio. Con loro anche i sindaci di alcuni comuni aquilani. Molti altri sono rimasti bloccati in via del Corso. In piazza erano presenti anche il leader dell'Idv Antonio Di Pietro e il segretario del Pd. Quest'ultimo si è detto "d'accordo ad una tassa di scopo per l'Aquila". Bersani ha incassato applausi, ma anche fischi: "L'opposizione ci ha abbandonato".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -