I 'manager' delle forze armate in visita al 5° stormo di Cervia

I 'manager' delle forze armate in visita al 5° stormo di Cervia

Mercoledì 6 febbraio, gli Ufficiali frequentatori del 10° Corso Superiore di Stato Maggiore Interforze (S.S.M.I.) hanno fatto visita al 5° Stormo di Cervia, così come previsto dal loro programma di viaggi di istruzione presso i Reparti della Difesa.

I circa 80 frequentatori che hanno preso parte alla visita, accompagnati dal Generale di Brigata Aerea Claudio Salerno vice-direttore dell’Istituto S.S.M.I., appartengono, oltre che alle Forze Armate italiane ed alla Guardia di Finanza, anche delle Forze Armate di paesi come Francia, Germania, Gran Bretagna, Svizzera, Romania, Serbia, Ucraina, USA, Venezuela, Cina, Tunisia, Gibuti, Egitto e Marocco.


La delegazione è stata accolta dal Colonnello Roberto Di Marco, comandante del 5° Stormo, che, dopo il saluto di benvenuto, ha illustrato agli ospiti i compiti e le attività svolti dal Reparto, che, fin dal tempo di pace, concorre ad assicurare la difesa dei cieli italiani e, dal 2004, anche di quelli della Slovenia.


La visita è proseguita in area operativa, dove il Maggiore Luca Lautizi, comandante del 23° Gruppo Caccia Intercettori, ha descritto l’attività svolta dal gruppo equipaggiato con i velivoli F-16 ADF, ed ha risposto alle varie domande che gli entusiasti frequentatori hanno posto circa le caratteristiche e l’impiego del sistema d’arma.

La visita, durata l’intera mattinata, ha consentito ai frequentatori del corso di partecipare alla vita operativa di un Reparto dell’Aeronautica Militare italiana.


L’ISSMI è una delle componenti del Centro Alti Studi per la Difesa (CASD) ed ha il compito, per l’Italia, di sviluppare e migliorare la formazione professionale e la conoscenza culturale degli Ufficiali delle Forze Armate e della Guardia di Finanza destinati ad assumere incarichi di particolare rilievo negli Stati Maggiori, in ambito Forza Armata, interforze ed internazionale.

Il corso SSMI, che è uno dei corsi che si tengono presso l’Istituto, ha tra i suoi obiettivi quello di porre le basi per la formazione del dirigente militare e di rafforzarne la mentalità e l’integrazione interforze.

Il corso è frequentato da Ufficiali italiani nel grado di Maggiore e Tenente Colonnello od equiparati, a cui, su invito del Capo di Stato Maggiore della Difesa, si unisce un gruppo di Ufficiali stranieri, provenienti da nazioni amiche ed alleate.


Dall'Anno Accademico 2000-2001 sono altresì ammessi alcuni frequentatori civili, laureati, provenienti dall'Università Statale di Milano e dalla Libera Università Internazionale degli Studi Sociali (LUISS) "Guido Carli" di Roma, in applicazione della convenzione sottoscritta con il CASD per l'abbinamento al corso SSMI di un master post-universitario in Studi Internazionali Strategico-militari.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lucio Orioli

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -