Ida Handel e Francesco Libetta in concerto a Rimini per Minnie Torsani

Ida Handel e Francesco Libetta in concerto a Rimini per Minnie Torsani

RIMINI - I Concerti della Domenica, gli appuntamenti autunnali di musica da camera proposti dalla Sagra Musicale Malatestiana di Rimini, presentano il tradizionale appuntamento del concerto offerto alla Città per volere e in ricordo di Minnie Torsani, con un duo d'eccezione, Ida Haendel al violino, mito vivente nella storia dell'interpretazione violinistica, la preferita di Sergiu Celibidache, insieme ad Arturo Benedetti Michelangeli e Francesco Libetta al pianoforte, applaudito calorosamente nell'edizione 2010 della Sagra Malatestiana nei due appuntamenti che lo hanno visto protagonista, ovvero il "Canto d'amore e morte dell'Alfiere Cristoph Rilke" e la Maratona pianistica Godowsky-Chopin.

 

Questo concerto, imperniato su musiche di Bach ("Chaconne"), Beethoven ("Sonata n. 8"), Schumann ("Sonata") e Sarasate ("Gypsy Airs"), è ospitato al Teatro Ermete Novelli alle ore 21 di domenica 5 dicembre.

Nata il 15 dicembre 1928 in Polonia, Ida Haendel iniziò a suonare il violino a soli tre anni e mezzo, semplicemente afferrando il violino di suo padre eseguendo perfettamente, senza sbagliare una nota, ciò che stava cantando sua madre nella stanza vicina. Impressionato dal talento della figlia, il padre di Ida, pittore di ritratti, si trasferì con la famiglia da Chelm nella Polonia dell'Est ad un monolocale a Varsavia per permettere a Ida di studiare nel conservatorio cittadino con l'insegnante di violino più famoso del paese, Michalowicz. A sette anni è finalista al prestigioso concorso Wieniawski e nel 1933, dopo l'esecuzione del concerto per violino di Beethoven, vince la medaglia d'oro del Conservatorio e il Primo Premio Huberman. I soldi del premio le permettono di studiare all'estero in Gran Bretagna, dove viene raggiunta poco dopo dalla famiglia e dove studia con uno dei più celebrati violinisti del mondo, Carl Flesh. Ma le lezioni si interrompono bruscamente per via della fuga di Flesh in Svizzera spaventato dal timore dell'invasione nazista della Gran Bretagna.

Nel 1937 Ida Haendel debutta alla Queen's Hall con sir Henry Wood sul podio. Dopo la guerra continua gli studi con il compositore, violinista e pianista Georges Enescu e la sua carriera e fama crebbe sempre di più anche grazie ai suoi "cavalli di battaglia" ovvero i concerti di Britten, Walton, Elgar e Sibelius. Jean Sibelius ascoltò la sua esecuzione del suo "Violin Concerto" alla radio e le inviò un biglietto di congratulazioni, lodando il suo lavoro. Il suo nutrito calendario di impegni l'ha portata in Giappone, Polonia, Inghilterra, Turchia, New York, Polonia e Israele. Il 28 novembre 2009 ha aperto il Festival Internazionale di Pianoforte di Miami con una travolgente performance assieme al pianista serbo Misha Dacic. Ida Haendel vive a Miami, in Florida ed è rappresentata dal Patrons of Exceptional Artists.

 

La multiforme carriera di compositore, direttore e pianista ha portato Francesco Libetta a tenere concerti nelle sale di tutto il mond sempre ricevendo recensioni entusiastiche dei critici più esigenti del mondo. Francesco Libetta ha studiato in Italia con Vittoria De Donno, Igino Ettorre e Gino Marinuzzi, in Francia con Jacques Castérède. A Parigi ha seguito i corsi di Pierre Boulez, Tristan Murail e Pierre-Laurent Aimard presso l'IRCAM. A Mosca ha seguito lezioni di direzione d'orchestra con Gennadi Roshdestvenskij. Ha fondato ed è direttore artistico del Piano Festival di Miami in Lecce. E' direttore artistico, dalla loro fondazione, delle manifestazioni annuali in Val di Rabbi in memoria di Arturo Benedetti Michelangeli. Ha collaborato con numerosi esponenti del mondo musicale e del mondo dello spettacolo. Il suo DVD realizzato a La Roque d'Anthéron da Bruno Monsaingeon è stato premiato con il Diapason d'Or, e lo CHOC - Le Monde de la Musique.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -