Il Cesena ferma la Roma, ottimo esordio all'Olimpico

Il Cesena ferma la Roma, ottimo esordio all'Olimpico

Il Cesena ferma la Roma, ottimo esordio all'Olimpico

ROMA - Un Cesena al di là di ogni pronostico ha fermato la Roma all'Olimpico sullo 0-0. La squadra di mister Massimo Ficcadenti, disposta in campo con un 4-3-3, ha denotato una migliore condizione fisica rispetto ai giallorossi, dimostrando organizzazione di gioco, velocità ed alcune belle individualità. Su tutte quelle di Giaccherini e Schelotto. Un punto più che meritato, conquistato anche grazie alle sontuose parate di un super Antonioli, ex giallorosso.

 

I bianconeri, al ritorno in A dopo 19 anni, non hanno tremato davanti a Totti e compagni. Merito dell'estro tattico di Ficcadenti, con Ceccarelli e Schelotto che hanno neutralizzato Riise, propositivo solo nella fase iniziale, e Perrotta. La Roma ha faticato a trovare gli spazi, rendendosi pericolosa solo con iniziative dei singoli. Su tutte quelle di Vucinic, Menez e capitan Totti. La prima vera palla goal del match è arrivata sul sinistro di Nagatomo ben imbeccato da Giaccherini, ma il suo sinistro ha sfiorato il secondo palo.

 

La risposta giallorossa è stata affidata a De Rossi (in fuorigioco), ma Antonioli non si è fatto cogliere impreparato. Sullo scadere del primo tempo Bogdani ha sciupato un contropiede pericolosissimo non servendo il lanciato Schelotto al limite dell'area. Nella ripresa la Roma non ha cambiato il passo, permettendo ai romagnoli di arrivare sul fondo. Al 14' brivido per i giallorossi, ma il destro di Schelotto si è spento sopra la traversa.

 

L'ingresso di Taddei per Menez ha dato maggiore equilibrio alla Roma. Al 27' momento di sbandamento della difesa bianconera, ma con una superlativa parata Antonioli si è opposto alla battuta a colpo sicuro di Vucinic. I padroni di casa le hanno provate tutte per vincere la partita, ma in un azione di contropiede innescata dal solito Schelotto ha concesso un'altra palla-gol a Bogdani, il cui pallonetto si è spento di poco a lato.

 

Il Cesena, in comprensibile calo fisico, si è affidato all'esperienza di Antonioli (41 anni il prossimo 14 settembre), che ha salvato ancora una volta su Totti. L'ultimo brivido l'ha portato Brighi nel recupero, ma l'estremo difensore del Cavalluccio ha fatto sua la sfera in uscita bassa. Grande festa per i circa 2mila tifosi bianconeri, che non hanno voluto mancare per la prima di campionato lontana da Cesena.

 

ROMA (4-3-1-2): Julio Sergio; Cassetti, Mexes, Juan, Riise; Perrotta, Pizarro, De Rossi; Menez; Totti, Vucinic. A disp. Lobont, Burdisso, Rosi, Brighi, Simplicio, Taddei, Okaka. All. Ranieri
CESENA (4-3-3) Antonioli; Ceccarelli, Pellegrino, Von Bergen, Nagatomo; Appiah, Colucci, Parolo; Schelotto, Bogdani, Giaccherini. A disp. Cavalieri, Petras, De Feudis, Tachtsidis, Piangerelli, Ighalo, Malonga. All. Ficcadenti
ARBITRO: Gava di Conegliano

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di zio Giangi
    zio Giangi

    ... peccato abbiamo perso 2 punti. Li prenderemo in casa con il Milan !!!

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -