Il comandante del Ros si accordò con i trafficanti

Il comandante del Ros si accordò con i trafficanti

Il comandante del Ros si accordò con i trafficanti

"Il generale Gianpaolo Ganzer non si è fatto scrupolo di accordarsi con pericolosissimi trafficanti ai quali ha dato la possibilità di vendere in Italia decine di chili di droga garantendo loro l'assoluta impunità. Ganzer ha tradito per interesse lo Stato e tutti i suoi doveri, compreso quello di far rispettare la legge". Queste le motivazioni della sentenza del Tribunale di Milano che ha condannato, il 12 luglio scorso, a 14 anni di reclusione il comandante del Ros.

 

Nel processo per presunte irregolarità nelle operazioni antidroga che sono risultate basate su un metodo di lavoro contrario alla legge. "Il generale Ganzer non ha minimamente esitato a fare ricorso a operazioni basate su un metodo assolutamente contrario alla legge, ripromettendosi dalle stesse risultati di immagine straordinari per sè e per il suo reparto"

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -