Il Conad di Ponte Abbadesse vince il ricorso contro le suore. Riparte il cantiere

Il Conad di Ponte Abbadesse vince il ricorso contro le suore. Riparte il cantiere

Arriva il 'no' del Tar alle suore Clarisse. Possono ripartire i lavori al cantiere del Conad di Ponte Abbadesse, in attesa che la Soprintendenza ai beni archeologici termini gli scavi, dopo i ritrovamenti di epoca romana, rinvenuti nell'area. Il supermercato si farà, nonostante la richiesta di annullamento, previa sospensione di tutti gli atti legati all'edificazione, presentato dal legale delle suore e respinto dal Tar. Il monastero delle Clarisse dovrà rassegnarsi ad avere il Conad vicino.

 

Nel ricorso, il Monastero delle Clarisse Cappuccine del Corpus Domini, ha tirato in ballo il Comune di Cesena, il Conad (Società Coopperativa Commercianti Indipendenti Associati), ma anche l'Ente morale Provincia dei Frati Cappuccini di Bologna, cvome proprietario di una parte del terreno. Insomma uno scontro interno. Ora le Clarisse, se non vorranno rassegnarsi, dovranno ricorrere al Consiglio di Stato.

 

 

 

 

 

 

 

 

Commenti (4)

  • Avatar anonimo di Sam
    Sam

    bene! una volta tanto i privilegi che la chiesa pretende incessantemente non hanno la meglio sulle leggi italiane!

  • Avatar anonimo di jeeg
    jeeg

    Scandaloso!!!!!! Ma con tutti i posti che ci sono da edificare proprio lì doveva essere fatto un cazzo di conad!!!!! maddai!!!! inoltre vorrei dire a Davide3 che a me andrebbe di radere al suolo la casa dove abita lui!!!!!!! un po' di rispetto per favore!!!!!

  • Avatar anonimo di Davide3
    Davide3

    bene! ora radete al suolo quel monastero! Tanto se non ci pensassero le ruspe ci penserebbe il tempo: ormai nessuna si fa più suora (e con buona ragione direi), quindi i monasteri si stanno svuotando e la chiesa li vende.

  • Avatar anonimo di sefossi
    sefossi

    Ammutoliti e senza parole.....CHE VERGOGNA....

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -