Il dopo-voto. La Cgil striglia il centro-sinistra: "Interpretare di più il cambiamento"

Il dopo-voto. La Cgil striglia il centro-sinistra: "Interpretare di più il cambiamento"

Il dopo-voto. La Cgil striglia il centro-sinistra: "Interpretare di più il cambiamento"

BOLOGNA - La Cgil alza la voce nel dopo-voto delle regionali e rivolge chiare critiche al Pd e al  centresinistra. Il segretario provinciale della Camera del lavoro di Bologna, Cesare Melloni, sottolinea come dati significativi della tornata elettorale l'astensione "che ha colpito in modo  particolare l'elettorato di centrosinistra" e "l'avanzata della Lega" e dei grillini. La diagnosi? "Un'offerta politica di centrosinistra non in grado di interpretare il bisogno di cambiamento" innescato dalla crisi economica e le sue conseguenze.

 

Altro che il 'niente trionfalismi' su cui si e' finora assestato il gruppo dirigente democratico. Per Melloni, interpellato questa mattina da Radio Tau, le elezioni hanno portato un segnale molto preciso per il  centrosinistra. Il voto regionale "disegna uno scenario completamente nuovo di  cui le forze politiche devono prendere atto", scandisce il segretario. Lo sfondo e' quello della crisi economica. "Penso che nel mondo del lavoro e nella societa' cresca l'incertezza ed il turbamento sul presente ed il futuro". Ma la politica "non sembra mettere al centro della propria agenda" questi problemi. Eppure "e' in gioco l'equilibrio, la coesione sociale". La politica, e' l'accorato appello di Melloni, "s'interroghi sulle domande fondamentali, su come uscire dalla crisi e con quale modello".

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -