Il dramma di Favara, la protesta dell'arcivescovo: ''Non celebrerò i funerali''

Il dramma di Favara, la protesta dell'arcivescovo: ''Non celebrerò i funerali''

Il dramma di Favara, la protesta dell'arcivescovo: ''Non celebrerò i funerali''

AGRIGENTO - L'arcivescovo di Agrigento Francesco Montenegro non celebrerà i funerali di Marianna e Chiara Pia Bellavia, le due sorelline di 14 e 4 anni, morte sabato mattina nel crollo della loro casa a Favara, per esser "solidale e vicino alla famiglia Bellavia in questo giorno che è giorno di preghiera e silenzio". In una nota l'arcivescovo ha espresso la sua vicinanza "al clero e alla comunità ecclesiale tutta", invitando "tutti a guardare al Crocifisso".

 

Questo "nell'estremo grido di Gesù sulla croce sono contenuti e riecheggiano tutti i gridi dell'umanità intera e tutti sono bagnati dalle lacrime del Padre". Alle esequie parteciperà anche il ministro della Giustizia, Angelino Alfano. Nel frattempo sarà un pool di magistrati a coordinare le indagini sulla sciagura: ne fanno parte il procuratore capo Renato Di Natale, l'aggiunto Ignazio Fonzo, e i sostituti Lucia Brescia e Giacomo Forte.

 

Gli inquirenti vogliono accertare se erano state emesse ordinanze di sgombero relativamente alla zona interessata dal crollo e a fare luce sulla vicenda relativa alle assegnazioni degli alloggi popolari. I Bellavia erano tra gli abitanti che avevano presentato domanda.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -