Il fiuto di ''Butch'' porta all'arresto di uno spacciatore albanese

Il fiuto di ''Butch'' porta all'arresto di uno spacciatore albanese

Girovagava nelle zone maggiormente frequentate dagli spacciatori di Rimini e Savignano a bordo di una Fiat Stilo blu, ma da tempo era nel mirino dei Carabinieri. Lunedì è stato arrestato con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. In manette è finito l’albanese Adriano Bejleri, 34enne residente a Gambettola. Il fiuto di “Butch”, un pastore tedesco dell’unità cinofile di Bologna, ha consentito il sequestro di 319 grammi di cocaina.


L’uomo è stato catturato dai Carabinieri del nucleo investigativo del reparto operativo di Rimini, supportati dai militari della compagnia carabinieri di Cesenatico e da un’unita’ cinofila del nucleo di Bologna, in una campagna al confine fra Savignano sul Rubicone e Rimini.


Nella serata di lunedì Bejleri, dopo esser stato notato tra le province di Forlì-Cesena e Rimini, è stato successivamente pedinato. Giunto nel parcheggio di un centro commerciale di Savignano, l’albanese, sceso dalla sua Fiat Stilo, ha occultato un involucro di piccole dimensioni nei pressi di un cassonetto per l’immondizia.


Ritenendo altamente sospetto il comportamento dell’uomo, i militari hanno deciso di intervenire bloccando l’uomo e verificando che l’involucro occultato, costituito da una bustina termosaldata, conteneva 205 grammi di cocaina.


La successiva perquisizione dell’autovettura e in un piccolo casolare al confine fra Rimini e Savignano, ha consentito di rinvenire, con il determinante contributo del cane antidroga, un pastore tedesco di nome “Butch”, ulteriori 114 grammi di cocaina occultati in un locale adibito al deposito di attrezzi da lavoro e contenuti in una bustina termosaldata, un bilancino elettronico di precisione, la macchina per il confezionamento sottovuoto e la termosaldatura delle buste in cellophane utilizzate per contenere lo stupefacente.


Il fiuto di “Butch” ha anche consentito di scoprire un vano occulto nel cruscotto dell’autovettura usato sicuramente per il trasporto della droga. Anche l’autovettura è stata sottoposta a sequestro. Ora lo spacciatore si trova detenuto presso la casa circondariale di Forlì a disposizione della magistratura.


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -