Il giallo del lago di Como, arrestato il marito

Il giallo del lago di Como, arrestato il marito

Il giallo del lago di Como, arrestato il marito

COMO - Chiuso il giallo della donna trovata sgozzata nelle acque del Lario davanti a Laglio, a poche centinaia di metri dalla villa di George Clooney. Per l'omicidio di Beatrice Sulmoni, 36enne svizzera di Castel San Pietro, vicino a Mendrisio nel Canton Ticino è stato arrestato il marito, reo confesso, Marco Siciliano, fisioterapista di 32 anni. Ora bisognerà stabilire le modalità dell'omicidio dopo il quale l'uomo ha inviato alcuni sms dal cellulare della moglie.

 

Messaggi, indirizzati ai familiari, nei quali invitava a non cercarla più. Prima di essere arrestato, domenica mattina, era stato sentito come testimone dalla polizia cantonale. Il cadavere della giovane donna è stato trovato il con la gola squarciate e la testa quasi decapitata. La morte, tuttavia, sarebbe stata provocata da una frattura cranica. Il marito deve averla colpita alla testa con una pietra o un bastone per poi infierire sul cadavere. Si attendono ulteriori risposte dall'autopsia. Siciliano si trova detenuto presso il carcere di Lugano.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -