Il giallo di Cerignola, si cercano le gemelline scomparse

Il giallo di Cerignola, si cercano le gemelline scomparse

Il giallo di Cerignola, si cercano le gemelline scomparse

FOGGIA - E' giallo a Cerignola, nel foggiano, per la scomparsa di Alessia e Livia, le gemelle svizzere di sei anni di cui non si hanno notizie dopo che il padre, Matthias Schepp, 44enne residente in Svizzera, si è tolto la vita giovedì sera lanciandosi sotto un treno nella stazione di Cerignola. Gli inquirenti, coordinati dal dirigente della Squadra Mobile di Foggia, Alfredo Fabbrocini hanno setacciato con alcune unità cinofile le campagne a ridosso della stazione ferroviaria.

 

Ma per ora nessuna traccia delle bimbe. A dar man forte alle attività di ricerca anche gli uomini del Corpo Nazionale soccorso alpino e speleologico e il cane Bloodhound, animale della polizia cantonale svizzera specializzato nella ricerca di persone scomparse utilizzato anche per le ricerche della tredicenne Yara Gambirasio. Dalle indagini è emerso che il 44enne soffriva per la separazione dalla moglie e che aveva preso in affidamento le piccole per il week end il 28 gennaio scorso.

 

Ma anziché riportarle a casa dalla madre a Losanna, era fuggito senza più dare notizie. A Marsiglia, dove il 44enne ha fatto tappa nei giorni scorsi e da dove ha spedito una cartolina alla moglie per chiederle di tornare insieme, ha prelevato dal suo conto corrente 7500 euro. Quando gli investigatori hanno trovato il corpo sulla linea ferroviaria, aveva addosso solo 100 euro.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -