Il giallo di Melania, appello a chi telefonò per far trovare il cadavere

Il giallo di Melania, appello a chi telefonò per far trovare il cadavere

Il giallo di Melania, appello a chi telefonò per far trovare il cadavere

ROMA - Le indagini sulla morte di Carmela Melania Rea, la 29enne originaria del Napoletano, ma residente a Folignano (Ascoli Piceno) scomparsa il 18 aprile da Ascoli Piceno e trovata morta mercoledì scorso in un bosco del Teramano, hanno ricevuto un ulteriore impulso. I carabinieri di Ascoli hanno ascoltato alcune persone che potrebbero essere collegate o avere informazioni utili per incastrare l'omicida della ventinovenne.

 

Nel frattempo le Procure di Ascoli Piceno e Teramo, che indagano sulla morte della mamma 29enne, hanno lanciato un appello all'uomo che mercoledì ha telefonato da una cabina in Piazza San Francesco a Teramo al 113 per avvisare che c'era un cadavere di donna nel Bosco delle Casermette, a Ripe di Civitella. ''Non deve avere paura'', gli fanno sapere gli inquirenti, convinti che l'uomo non abbia nulla a che fare con l'omicidio e che potrebbe invece fornire elementi utili al'inchiesta.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -