Il giallo di Melania, nuovo ordine d'arresto per Parolisi

Il giallo di Melania, nuovo ordine d'arresto per Parolisi

Il giallo di Melania, nuovo ordine d'arresto per Parolisi

Il gip di Teramo, Giovanni Cirino, ha disposto l'arresto di Salvatore Parolisi, il caporalmaggiore dell'esercito già arrestato il 19 luglio scorso con l'accusa di aver ucciso la moglie Carmela Melania Rea, scomparsa il 18 aprile scorso a Folignano e trovata assassinata a coltellate 48 ore dopo nel bosco delle Casermette di Ripe di Civitella del Tronto. La misura cautelare si aggiunge a quella già emessa nei confronti del militare dal gip di Ascoli Piceno.

 

L'accusa è di omicidio aggravato dal grado di parentela e dalla crudeltà, concorso in vilipendio di cadavere e per aver "profittato di circostanze di tempo, di luogo o di persona, tali da ostacolare la pubblica o privata difesa''. Intanto gli avvocati della famiglia della 29enne di Somma Vesuviana ha replicato alla difesa di Parolisi, che avevano annunciato il ritrovamento di un capello di una donna sul corpo di Melania e non appartenente a quest'utlima.

 

"Nessun capello è stato trovato sul cadavere della povera Melania, tanto meno di donna - ha spiegato l'avvocato della famiglia Rea, Mauro Gionni -. Sono state trovate solo cinque formazioni pilifere di colore nero, in sede di autopsia, all'esame dei Ris. Un capello di colore nero, come quelli della vittima, è stato trovato sulla sua scarpa sinistra dai carabinieri di Teramo, primi intervenuti".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -