Il giallo di Melania, Parolisi indagato: ''Non ho nulla da temere''

Il giallo di Melania, Parolisi indagato: ''Non ho nulla da temere''

Il giallo di Melania, Parolisi indagato: ''Non ho nulla da temere''

ROMA - "Non ho nulla da temere. Sono sereno". Stefano Parolisi, attraverso l'avvocato Walter Biscotti, reagisce così all'iscrizione nel registro degli indagati per l'omicidio della moglie Carmela Melania Rea. L'uomo sta trascorrendo questi giorni a Frattaminore, insieme alla figlia. "E' un atto da considerare a tutela dell'indagato - ha sottolineato l'avvocato -. Siamo sereni, così come lo è lui. Ha appreso la cosa con tranquillità".

 

L'iscrizione del registro degli indagati con l'accusa di omicidio volontario era nell'aria da alcuni giorni, soprattutto dopo la scoperta di un nuovo telefonino di proprietà del caporalmaggiore, che Parolisi stesso aveva nascosto in un campo sportivo di Folignano, il paese vicino ad Ascoli dove abitava con la moglie.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'avvocato Biscotti ha spiegato come nell'avviso di garanzia non risulti la richiesta di misure cautelari e ha annunciato che nei prossimi giorni incontrerà Parolisi assieme all'altro difensore, Nicodemo Gentile. "Non sappiamo perché Parolisi sia stato indagato - ha affermato Biscotti -. Non abbiamo alcun atto in mano. Abbiamo solo appreso che nei prossimi giorni dovrà presentarsi in caserma per ritirare un atto".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -