Il giallo di Melania, Parolisi sceglie il silenzio davanti ai pm

Il giallo di Melania, Parolisi sceglie il silenzio davanti ai pm

Il giallo di Melania, Parolisi sceglie il silenzio davanti ai pm

ASCOLI - Salvatore Parolisi sceglie la via del silenzio davanti ai magistrati. Il capora maggiore dell'esercito, arrestato martedì mattina con l'accusa di omicidio pluriaggravato e vilipendio di cadavere della moglie Carmela Melania Rea,  si è avvalso della facoltà di non rispondere nell'interrogatorio di garanzia nel carcere di Marino del Tronto, dove è detenuto. Il gip Carlo Carvaresi e il pm Umberto Monti hanno quindi lasciato la casa circondariale ascolana.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Erano presenti anche gli avvocati dell'imputato Valter Biscotti e Nicodemo Gentile e alcuni investigatori dei carabinieri. Parolisi ha trascorso la prima notte in carcere abbastanza tranquillamente.  Il militare, che si trova in isolamento, si è letto l'ordinanza che disponeva il suo arresto "e ha avuto un sussulto - ha detto l'avvocato Biscotti -. Era incredulo sui contenuti, ci sono cose che non stanno né in cielo né in terra".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -