Il giallo di Sarah Scazzi, gip rinvia decisione su custodia Sabrina

Il giallo di Sarah Scazzi, gip rinvia decisione su custodia Sabrina

Il giallo di Sarah Scazzi, gip rinvia decisione su custodia Sabrina

AVETRANA (Taranto) - Il gip di Taranto, Martino Rosati, ha rinviato a giovedì la decisione se emettere o meno l'ordinanza di custodia cautelare nei confronti di Sabrina Misseri, accusata di concorso in omicidio volontario e sequestro di persona. La 22enne è stata chiamata in causa proprio dal padre Michele Misseri, reo confesso dell'omicidio della nipote Sarah Scazzi. Prima di riascoltare in contraddittorio Michele Misseri, gli inquirenti attendono la decisione del gip.

 

Il 29 ottobre è atteso l'accertamento tecnico sulle impronte del telefonino. Nel frattempo fonti investigative hanno affermato che Sabrina Misseri, quando venerdì scorso, nella caserma di Manduria, le è stato detto che il padre l'accusava di averlo aiutato nell'uccidere Sarah, è rimasta "impassibile". Una reazione, secondo le fonti, simile a quella di una persona che forse si aspettava la chiamata in correità da parte del genitore.

 

Nel frattempo si sta facendo strada l'ipotesi che la ragazza possa essere stata uccisa nella casa di Michele Misseri e non nel garage. E c'è di più. Secondo indiscrezioni, Michele Misseri, intorno alle 14,30 di quel tragico pomeriggio del 26 agosto, quando la quindicenne veniva uccisa, era nel suo letto a riposare. A sostenerlo sarebbe un amico. E non un amico qualunque, ma il più caro amico di zio Michele.

 

E i Carabinieri del Ris, mercoledì, tornando nell'abitazione dei Misseri, forse stavano cercando tracce che possano confermare o smentire la nuova ipotesi. Dopo il sopralluogo, durato un paio di ore, la madre di Sabrina e moglie dell'agricoltore 57enne, Cosima Serrano è stata accompagnata alla caserma dei Carabinieri di Avetrana dove le è stato notificato il decreto di perquisizione e annunciato un accertamento irrepetibile per la prossima settimana.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -