Il mercato della "coca" sull'asse Forlì-Ravenna, tre arresti

Il mercato della "coca" sull'asse Forlì-Ravenna, tre arresti

Il mercato della "coca" sull'asse Forlì-Ravenna, tre arresti

FORLI' - Il mercato della cocaina corre sull'asse Forlì-Ravenna. Gli agenti della Sezione Narcotici della Squadra Mobile di Forlì, coordinati dal dirigente Claudio Cagnini, hanno arrestato tre giovani con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L'operazione è scattata mercoledì pomeriggio con l'arresto di un imbianchino forlivese di 38 anni, che da alcuni mesi aveva indossato i panni del pusher dopo aver perso il lavoro.

 

L'individuo è stato sorpreso in zona Foro Boario mentre stava per cedere una dose di cocaina. Aveva con se 10 grammi di cocaina, mentre a casa ne sono spuntati altri due e circa 6 grammi di marijuana. Il "cliente" è stato segnalato al Prefetto come assuntore di stupefacenti. Entrambi hanno collaborato con gli inquirenti, ampliando l'orizzonte sul mercato della "neve" indicando luoghi e tempistiche dello spaccio.

 

Si è così arrivati a Ravenna. Nel mirino sono finite alcune auto, già nel mirino della Squadra Mobile della Questura bizantina, appartenenti ad alcuni pusher di nazionalità albanese. Gli investigatori li hanno pedinati e bloccati nei pressi di un bar-pasticceria di Savio. Nel portaoggetti sono spuntati 65 grammi di cocaina, impacchettati in un involucro in cellophane, probabilmente destinati al mercato forlivese.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In manette sono finiti Murat Abazaj, 32enne disoccupato da diversi anni, e Veraj Ergur, 25enne clandestino in Italia, entrambi domiciliati a Ravenna in zona ospedale. Negative le perquisizioni domiciliari. Ora si trovano in carcere a disposizione della Procura di Ravenna. Il forlivese è stato associato alla "Rocca" di Forlì ed interrogato dal pm Marilù Gattelli.

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di matteol
    matteol

    Un imbianchino che vendeva polvere bianca. Sembra una barzelletta.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -