Il Modenese capitale della filosofia

Il Modenese capitale della filosofia

MODENA - Lezioni magistrali, mostre, spettacoli, rassegne di film, letture, giochi per bambini e cene filosofiche. Sono circa 200, e tutti gratuiti, gli appuntamenti dell'ottavo Festival filosofia di Modena, Carpi e Sassuolo, dedicato quest'anno al tema della fantasia e in programma da venerdi' 19 a domenica 21 settembre in 40 luoghi diversi delle tre citta'.

 

La manifestazione, che lo scorso anno ha registrato oltre 120 mila presenze, e' organizzata dai tre comuni, dalla regione Emilia-Romagna, dalla provincia, dalla fondazione Cassa di Risparmio di Modena e dalla fondazione San Carlo.

 

L'appuntamento gode dell'alto patronato del Presidente della Repubblica e dell'Unesco. Duecento appuntamenti gratuiti tra mostre d'arte, concerti e spettacoli, iniziative per bambini in 40 diversi luoghi ''con un unico filo conduttore: la fantasia - spiega il supervisore scientifico del Festival, Remo Bodei.

 

Tra i relatori: Isabelle Stenger, collaboratrice del premio Nobel per la chimica Ilya Prigogine, Giacomo Rizzolatti, scienziato scopritore dei neuroni a specchio, Marc Auge', Enzo Bianchi, Silvia Vegetti Finzi, Emanuele Severino, Umberto Galimberti, Carlo Sini, Giulio Busi, Salvatore Natoli, Roberto Esposito, Sergio Givone. Ma anche Christoph Wulf, Marcel Detienne, Hans Belting, Georges Didi-Huberman, Jean-Luc Nancy, Stanley Cavell, tra i maggiori filosofi analitici viventi e Terry Eagleton, popolare e brillante critico letterario inglese.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -