Il Montefeltro Festival riscopre il Don Bucefalo di Cagnoni

Il Montefeltro Festival riscopre il Don Bucefalo di Cagnoni

Da sempre il Montefeltro Festival offre la migliore selezione di opere o di arie che compongono l'ampio mondo della lirica spaziando dal XVI al XIX secolo, offrendo agli spettatori grandi successi e vere e proprie perle, molto spesso conosciute solo ai veri intenditori o grandi studiosi del genere.

 

Lo scorso anno venne proposta in anteprima il Don Giovanni secondo le arcate originali segnate sugli spartiti tramandati dal grande Gustav Mahler, il compositore e direttore dell'Opera di Vienna che alle soglie del XX secolo riportò in auge in Europa ed in tutto il mondo il genio di Wolfgang Amadeus Mozart.

Quest'anno la direzione organizzativa e artistica affidata al M° Ubaldo Fabbri e a Aldona Grzesiukiewicz ha scelto di proporre un'opera ‘dimenticata' da lungo tempo, ma in forte rivalutazione, si tratta di una geniale produzione italiana della seconda metà del XIX secolo a cura del compositore, Antonio Cagnoni e del librettista Callisto Bassi.

 

La prima rappresentazione del Don Bucefalo a cura degli artisti e studenti del summer program La Musica Lirica USA in collaborazione con l'Accademia Voci nel Montefeltro andrà in scena martedì 12 luglio nelle suggestive sale del castello malatestiano di Montegridolfo.

 

La regia dello spettacolo è affidata a Kthryn Hartgrove, le luci e la direzione scenica a Connery MacRae, l'accompagnamento pianistico a Jeffrey  Price, mentre il coro sarà a cura degli studenti de La Musica Lirica USA.

 

Don Bucefalo è il melodramma in tre atti di Antonio Cagnoni su libretto di Callisto Bassi. La prima si tenne il 28 giugno 1847 al Conservatorio di Milano, questo lavoro doveva essere il saggio di fine anno del giovane Cagnoni, allora studente diciannovenne. L'artista, invece, si trovò improvvisamente al centro di un successo europeo destinato a durare per decenni.

 La vena espressiva di Cagnoni si realizzò compiutamente nel genere buffo che, attorno alla metà dell'Ottocento, conobbe una rinnovata fortuna, il libretto, pertanto, si inserisce nel ricco filone dei soggetti legati alla satira sul teatro in musica. Da pochi anni l'opera sta nuovamente facendo rientro nei cartelloni teatrali, anche grazie alla straordinaria capacità di strumentazione, una scrittura vocale dagli esiti virtuosistici e brillanti, una felice capacità di amalgamare voci ed orchestra, una vena melodica accattivante ed un serrato andamento ritmico che non lascia spazio alla noia.

 

A differenza delle altre due opere in programma (Rigoletto e La Cenerentola) il Don Bucefalo sarà ad ingresso gratuito.

Don Bucefalo gli appuntamenti:

Martedì 12 luglio Castello di Montegridolfo;

Venerdì 15 luglio Teatro A. Mariani di Sant'Agata Feltria;

Giovedì 21 luglio Teatro Sociale di Novafeltria.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'intero programma è consultabile anche sul sito www.vocinelmontefeltro.org

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -