Il morso della crisi sull'artigianato: "La banche ritardino le rate dei mutui"

Il morso della crisi sull'artigianato: "La banche ritardino le rate dei mutui"

Il morso della crisi sull'artigianato: "La banche ritardino le rate dei mutui"

La crisi economica si fa sentire in modo pesante sull'Economia dell'Emilia-Romagna. Lo dice l'osservatorio sulla piccola e la media impresa di Confartigianato regionale. Emergono segnali indiscutibili di sofferenza trasversali, che coinvolgono la gran parte dei settori, difficoltà che pesano più sull'artigianato che sulla piccola impresa ma che non risparmiano nessuna provincia. Solo l'11% degli imprenditori prevede miglioramenti per i prossimi mesi.

 

Nel secondo semestre del 2008, produzione e domanda hanno registrato un calo dell'1,5%, con il 39,6% delle aziende che per i prossimi mesi di si aspetta ulteriori contrazioni (di un altro 0,8%). In calo dell'1,5% anche il fatturato e, anche qui, quasi il 40% degli intervistati mette in conto un nuovo ridimensionamento. Per fortuna, il calo del costo delle materie prime ha provocato una brusca frenata all'aumento dei prezzi dei fornitori (+1,9%), mentre l'occupazione appare sostanzialmente stabile (-0,4%) con leggere prospettive di recupero nei prossimi mesi (+0,4%). In calo c'e' l'export, anche se solo dello 0,6% e con margini di ripresa nel primo semestre del 2009 (+0,2%). Gli investimenti in molti casi vengono rinviati.

 

Bastano i numeri del ricorso all'Eber (la cassa integrazione degli artigiani) a dare la misura della gravita' della situazione: solo a gennaio in Emilia-Romagna sindacati e aziende hanno sottoscritto 530 accordi a fronte dei 2.100 di tutto il 2008. Dalle 500 mila ore di sospensione del 2007 si passati ad un milione l'anno successivo. "Mai vista una crisi cosi' in tanti anni di lavoro", ammette il segretario regionale di Confartigianato, Gianfranco Ragonesi.

 

Per aiutare le imprese ad affrontare questa delicatissima situazione, Confartigianato propone alle banche di far slittare, come per i mutui casa, di sei mesi fino ad un anno, il rimborso dei prestiti ottenuti per fare degli investimenti. "Ne va del sistema tutto- avverte il presidente Giampaolo Palazzi- le banche ce lo devono, gli artigiani hanno sempre pagato".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel mirino dell'associazione anche il ricorso alla cassa integrazione da parte delle grandi imprese. "E' una segnale negativo", osserva Ragonesi. "Non vorrei- e' la sua preoccupazione- che ci fosse un retropensiero, che il ricorso agli ammortizzatori sociali serva a ristrutturare le aziende a carico della collettivita'. In qualche caso vale il vecchio adagio: privatizzare i profitti, socializzare le perdite". 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -