Il nobel Muhammad Yunus a San Patrignano: �E� questo il momento per cambiare le cose"

Il nobel Muhammad Yunus a San Patrignano: “E’ questo il momento per cambiare le cose"

Il nobel Muhammad Yunus a San Patrignano: �E� questo il momento per cambiare le cose"

"Questo è il momento giusto per cambiare le cose, perché la gente è preoccupata. In tutto il mondo molti perdono il lavoro, non hanno più sostegno. E' andato in crisi un modello economico e sociale basato solo sul fare soldi, ma che non risolve i problemi della gente ne le fa sentire più felice. San Patrignano così come altri esempi di impresa sociale ci indicano, invece, una direzione diversa che soddisfa veramente i bisogni della persona e della società". Con questa affermazione fatta ad Andrea Muccioli ha chiuso la sua visita nel più grande centro di recupero dalla droga d'Europa Muhammad Yunus, fondatore della Grameen Bank per il microcredito e premio Nobel per la pace 2006.

 

Yunus ha visitato accompagnato da Muccioli una decina dei 57 settori di formazione professionale della comunità, dove ha avuto modo di incontrare alcuni dei 1500 ragazzi e di rimanere impressionato "dalla qualità del loro lavoro" e soprattutto: "Dal forte senso di identità che tutti hanno a San Patrignano. Qualcosa che purtroppo manca spesso a molti giovani e rappresenta l'origine dei loro problemi".

 

"Nel modello di San Patrignano è evidente la visione umana e sociale di chi l'ha fondata e come essa sia una risposta a un grande problema sociale come la tossicodipendenza. Ma è un modello che dobbiamo trovare il modo di diffondere e riprodurre", ha affermato Yunus.

 

Secondo Yunus, infatti, ha ad andare in crisi negli ultimi 2 anni è stata la società dell'egoismo, del danaro e dell'indifferenza: "Mentre dietro a luoghi come San Patirgnano c'è generosità e altruismo, la dimostrazione di come i problemi si possono risolvere e trovare le risorse economiche per farlo".

 

"Con Yunus stiamo iniziando a costruire un progetto comune che vedrà come protagonisti i ragazzi della comunità, che si reinseriscono nel mondo del lavoro al termine del loro percorso di recupero - ha concluso Andrea Muccioli al termine della visita di Yunus - vorremmo aiutarli, così come fa in tutto il mondo la Grameen Bank con chi non ha accesso al credito finanziario, a trovare le risorse per avviare delle vere e proprie imprese sociali.

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -