Il Papa: ''Convivenza necessaria con i musulmani''

Il Papa: ''Convivenza necessaria con i musulmani''

Il Papa: ''Convivenza necessaria con i musulmani''

Avere "una comune capacità" di dialogo con i musulmani che "sono nostri fratelli nonostante le diversità". E' l'appello di Benedetto XVI. Parlando a proposito del prossimo sinodo Vaticano sul Medio Oriente (10-24 ottobre), il Papa ha auspicato che l'assemblea faccia crescere il dialogo tra i cristiani ma anche "la comune capacità di dialogo con i fratelli musulmani". "Tutti i tentativi per una convivenza sempre più fruttuosa e fraterna sono molto importanti".

 

Durante il viaggio verso Cipro, Ratzinger ha affermato che l'omicidio di monsignor Luigi Padovesenon ha nulla a che fare, "non può essere attribuito alla Turchia e ai turchi» e « non deve oscurare in alcun modo il dialogo con l'Islam". "Di sicuro non si tratta di un assassinio politico, religioso", ha affermato. Quindi ha evidenziato come sono molte le sfide che "i cattolici devono affrontare, talvolta in circostanze difficili, vivendo la comunione con la Chiesa cattolica e offrendo la loro testimonianza a servizio della società e del mondo".

 

Il Papa ha parlato anche del blitz di Israele contro i pacifisti diretti a Gaza, invitando tutti "alla pazienza" e "al coraggio di ricominciare". "In tutti questi episodi che viviamo - ha spiegato il Pontefice - c'è sempre il pericolo che si perda la pazienza, che si dica adesso basta e che non si voglia più cercare la pace".

 

Invece, ha esortato, "ogni giorno dobbiamo imitare Dio nella sua pazienza; dopo tutti i casi di violenza, non bisogna perdere la pazienza e avere il coraggio di ricominciare". Il compito della Santa Sede, ha evidenziato il Papa, è quello di "creare la disposizione del cuore per ricominciare di nuovo, nella certezza che possiamo andare avanti, che la violenza non è la soluzione".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -