Il Papa: ''Cristiani costretti a migrare''

Il Papa: ''Cristiani costretti a migrare''

Il Papa: ''Cristiani costretti a migrare''

ROMA - "Talvolta, purtroppo, i cristiani si sentono costretti a lasciare, con sofferenza, la loro terra, impoverendo così i Paesi in cui sono vissuti i loro avi". E' quanto ha detto nell'Angelus il Papa, che ha celebrato domenica la Giornata mondiale del migrante. Benedetto XVI ha anche evidenziato che "gli spostamenti volontari dei cristiani, per diversi motivi, da una città all'altra, da un Paese all'altro, da un continente all'altro, sono occasione per incrementare il dinamismo missionario della Parola di Dio".

 

Questi, ha proseguito, "fanno sì che la testimonianza della fede circoli maggiormente nel Corpo mistico di Cristo, attraversando i popoli e le culture, e raggiungendo nuove frontiere, nuovi ambienti". Per questo, ha concluso il Papa, "è fondamentale che i cristiani, pur essendo sparsi in tutto il mondo e, perciò, diversi per culture e tradizioni, siano una cosa sola, come vuole il Signore".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -