Il Papa: ''No ad aborto ed eutanasia''

Il Papa: ''No ad aborto ed eutanasia''

Il Papa: ''No ad aborto ed eutanasia''

ROMA - Sono leggi non conformi al principio di equità quelle che consentono l'aborto, l'eutanasia e la sperimentazione genetica. E' quanto ha ribadito il Papa nel corso dell'udienza generale del mercoledì, ricordando che la legge naturale cui si rifa' la dottrina della Chiesa e che dovrebbe ispirare l'azione dei governanti, e' fondata sul principio di equità.

 

''Sono conformi all'equità - ha detto il Papa - solo quelle leggi che tutelano la sacralita' della vita umana e respingono la liceità dell'aborto, dell'eutanasia e delle disinvolte sperimentazioni genetiche, quelle leggi che rispettano la dignità del matrimonio tra l'uomo e la donna, che si ispirano a una corretta laicità dello Stato'', la quale ''comporta pur sempre la salvaguardia della libertà religiosa'', e che ''perseguono la sussidiarietà e la solidarietà a livello nazionale e internazionale''.

 

Segue la condanna alla "dittatura del relativismo che non riconosce nulla come definitivo e lascia come unica misura solo l'io e le sue voglie". Quindi il monito: "L'azione sociale e politica non sia mai sganciata dalla verità sull'uomo. Esiste una verità oggettiva e immutabile, accessibile alla ragione umana e che riguarda l'agire pratico. Le autorità politiche e religiose debbono ispirarsi ad essa per promuovere il bene comune". Il riferimento del Papa è alla "legge naturale", costituita, ha detto, da "norme che non possono essere abrogate".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -