Il Papa: ''Uomo troppo sicuro di sè''

Il Papa: ''Uomo troppo sicuro di sè''

Il Papa: ''Uomo troppo sicuro di sè''

ROMA - "Un'umanità troppo sicura di se stessa, che pretende di conoscere perfettamente la realtà, con la presunzione di avere già formulato un giudizio definitivo sulle cose ha chiuso il cuore alla novità di Dio". E' il duro attacco del Papa Benedetto XVI nel corso della messa celebrata nella Basilica di San Pietro in occasione della festività dell'Epifania. "Quello che manca è l'umiltà autentica, che sa sottomettersi a ciò che è veramente grande", ha aggiunto.

 

Senza fare esplicito riferimento a teologi o vescovi, il Papa si è posto questo interrogativo: "Che cosa manca a coloro che restano indifferenti, a coloro che indicano la strada ma non si muovono?". ''Anche se i pochi di Betlemme sono diventati molti - ha affermato Ratzinger - i credenti in Gesu' Cristo sembrano essere sempre pochi. Molti hanno visto la stella, ma solo pochi ne hanno capito il messaggio''.

 

"Manca il coraggio autentico, che porta a credere a ciò che è veramente grande, anche se si manifesta in un Bambino inerme - ha precisato il Papa -. Manca la capacità evangelica di essere bambini nel cuore, di stupirsi, e di uscire da sè per incamminarsi sulla strada che indica la stella, la strada di Dio".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -