Il piatto piange e il privato va in soccorso del pubblico

Il piatto piange e il privato va in soccorso del pubblico

Il piatto piange e il privato va in soccorso del pubblico

Nel 2010 si può parlare di un vero e proprio boom del mercato del Partenariato pubblico-privato in Emilia-Romagna. Le gare indette infatti sono state 298 per un valore di mercato pari a 1352 milioni di euro. L'incremento del valore di mercato rispetto all'anno precedente è pari al 67% ( nel 2009 era di 812 milioni di euro). Nel 2010 il PPP è arrivato a rappresentare il 59% del valore dell'intero mercato delle opere pubbliche in gara e oltre il 36% del numero di opportunità.

 

E' quanto emerge dall'Osservatorio regionale del Project Financing e del Partenariato Pubblico- Privato realizzato da Cresme Servizi e promosso da Unioncamere Emilia-Romagna per favorire la conoscenza delle esperienze e degli strumenti per la attuazione sul territorio regionale di opere pubbliche e infrastrutture attraverso la collaborazione tra enti pubblici e settore privato.

 

I dati sono stati presentati oggi a Bologna nella sede di Unioncamere Emilia-Romagna nel corso del convegno "Project financing e partenariato pubblico-privato in Emilia-Romagna: stato dell'arte e prospettive di sviluppo", che ha visto il confronto tra gli operatori del settore e rappresentanti della Pubblica Amministrazione sulle esperienze più innovative e le prospettive di sviluppo.

Strumentazioni innovative che vedono il coinvolgimento diretto dei soggetti privati a sostegno dell'azione pubblica, e in particolare il project financing, hanno consentito l'avvio, anche in Emilia-Romagna, di alcune grandi opere di importanza strategica per la competitività del sistema economico come, ad esempio, l'autostrada Cispadana, ma anche di opere ridotte, utili a supportare le esigenze delle comunità locale.

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -