Il Rugby Forlì non sfugge alla legge dell'Amatori Parma

Il Rugby Forlì non sfugge alla legge dell'Amatori Parma

Come da previsione il Rugby Forlì non sfugge alla legge dell'Amatori Parma sempre vittorioso fra le mura amiche. I padroni di casa partono a razzo e dopo soli 40 secondi sono in meta grazie ad una velocissima azione dei trequarti che smarcano l'ala destra per la segnatura in bandierina. Si capisce subito che i parmigiani dispongono di un reparto veloce fortissimo contro il quale il Forlì pare poter fare ben poco. Nonostante tutto i biancorossi al 4° accorciano le distanze con Giardini che trasforma un calcio di punizione (5 a 3).

 

Il Parma impassibile continua ad attaccare e al 15° segna ancora una meta poi trasformata (12 a 3). Dli Aquilottireagiscono e con alcuni precisi calci di spostamento dell'apertura si installano nei 22 avversari e con una splendida rolling-maul seguente a una rimessa laterale schiacciano in meta col pilone Rossi, Giardini trasforma e la partita è di nuovo aperta. (12 a 10). Poi un banale errore dei biancorossi concede al Parma un calcio di punizione che consente di allungare sul 15 a 10. Siamo al 30° e qui il Forlì si smarrisce e nel giro di 10 minuti subisce 2 mete trasformate e chiude il tempo con l'incolmabile svantaggio di 10 a 29.

 

All'inizio del tempo subito 4 cambi dei biancorossi ma non cambia la sostanza. Il Parma è nettamente superiore tecnicamente, dispone di giocatori più veloci e ormai si sente al sicuro. Il gioco è fluido e per altre 3 volte i trequarti azzurro-blu vanno in meta. Al 30° il punteggio è 46 a 10 per i padroni di casa. Nonostante il risultato compromesso il Forlì trova l'orgoglio e la rabbia per portarsi in attacco e riesce a segnare due mete con Santinicchia e Lanzarini, entrambe trasformate da Giardini, che fissano il finale sul 46 a 24 per i padroni di casa e che servono appena a rendere la sconfitta meno amara.

 

Il commento dell'allenatore: "C'è poco da dire. Siamo stati in partita per 20 minuti e poi siamo spariti dal campo per riapparire giusto negli ultimi 10 minuti quando però ormai i giochi erano fatti. Il campionato Elite è veramente duro e noi non siamo ancora in grado di giocare 3/4 partite di alta tensione fisico/emotiva di seguito. Poi abbiamo problemi di formazione che sono inevitabili quando l'impegno fisico è di questa consistenza. Dopo una serie di 3 vittorie abbiamo infilato due sconfitte dolorose ma indiscutibili che ci devono spingere ora a preparaci alla prossima sfida casalinga con Jesi col solo obiettivo di fare bottini pieno. L'unico aspetto positivo è stato l'esordio del giovane Cerchier, classe 1993, che ha giocato un ottimo secondo tempo."

 

Formazione: Rossi (60° Turci), Magnani (40° Lanzarini), Zaccariello (60° Guidi), Berti (60° Mambelli), Gallegati, Temeroli, Mercuriali (70° Roffilli), D'Agostrino (46° Falcini), Benvenuti, Balzani L., Marzocchi N., Asioli, Santinicchia, Mondardini (41° Cerchier), Giardini. All Balzani D

 

Marcatori:

Mete: Rossi, Lanzarini, Santinicchia.

Trasformazioni: Giardini (3)

Calci di Punizione: Giardini (1)

Risultati (fra parentesi i punti in classifica)

Ferrara - Ascoli = 29-3 (5-0)

Parma - Forlì = 46-24 (5-0)

Siena - Formigine = 13-10 (4-1)

Terni - Noceto = rinviata

Jesi - Gubbio = 11-5 (4-1)

 

Classifica (partite giocate)

Ferrara 61 ( 14 )

Parma 52 ( 14 )

Noceto 44 ( 12 )

Jesi 41 ( 13 )

Siena 34 ( 14 )

Forlì 33 ( 13 )

Gubbio 25 ( 14 )

Terni 24 ( 14 )

Formigine 11 ( 13 )

Ascoli 8 ( 15 )

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Foligno 4 ( 14 )

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -