Immigrati, Berlusconi e Maroni a Tunisi

Immigrati, Berlusconi e Maroni a Tunisi

Immigrati, Berlusconi e Maroni a Tunisi

ROMA - Il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi insieme al ministro degli Interni, Roberto Maroni sono volati a Tunisi per incontrare il primo ministro Beji Kaid Essebsi e il presidente della repubblica Fouad Mebazaa. All'ordine del giorno il rinnovo degli accordi del 2009 sul controllo dei flussi migratori, con sostanziose offerte di aiuti in cambio del rimpatrio dei migranti. L'Italia offrirà motovedette, fuoristrada e altri mezzi necessari al pattugliamento della costa.

 

All'ordine del giorno anche il problema del rimpatrio a tappe dei quasi 20mila tunisini giunti in Italia negli ultimi mesi. Il governo italiano è disponibile ad offrire aiuti allo sviluppo in cambio della disponibilità di Tunisi a riaccogliere i migranti. "L'Italia deve puntare i piedi: i clandestini tornino a casa", ha tuonato il capogruppo Roberto Cota.

 

"La Tunisia fermi i clandestini o rompiamo i rapporti diplomatici", gli fa eco il governatore veneto Luca Zaia. Dall'opposizione, intanto, le critiche non mancano: per il governo e' una "debacle" che rappresenta una "vergogna" per l'Italia", attaccano il Pd e l'Idv.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -