Immigrati restituiti alla Libia, Vaticano: ''lesi diritti umani''

Immigrati restituiti alla Libia, Vaticano: ''lesi diritti umani''

Immigrati restituiti alla Libia, Vaticano: ''lesi diritti umani''

ROMA - La decisione di rimpatriare i clandestini in Libia "ha violato le norme internazionali sui diritti dei rifugiati". E' quanto ha affermato afferma il segretario del Pontificio Consiglio per i Migranti e gli Itineranti, Monsignor Agostino Marchetto, il quale ha puntato il dito contro alcune norme del pacchetto sicurezza (come la denuncia obbligatoria dei medici) che preludono a "gravi difficoltà" per la realizzazione dei diritti umani degli immigrati in Italia.

 

"Capisco che gli attuali flussi misti complicano le cose anche per i governi - ha dichiarato Mons. Marchetto -, ma c'è bisogno comunque di rendere operative le norme concordate e riaffermate più volte nelle sedi internazionali". Il segretario del Pontificio Consiglio per i Migranti e gli Itineranti ha anche ribadito che la legislazione italiana in materia d'immigrazione sia ‘macchiata' da un "peccato originale" rappresentato dalla volontà di "criminalizzare gli emigranti irregolari".

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di tang
    tang

    Il vaticano dimentica i diritti dei cittadini italiani i quali contribuiscono a mantenere i vari monsignori che strombazzano pasciuti il vaticano che vaneggia ja carità cristiana dovrebbe farsi carico di questi sventurati e smetterla di strombazzare

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -