Immigrazione, Emilia-Romagna regina dell'integrazione

Immigrazione, Emilia-Romagna regina dell'integrazione

Immigrazione, Emilia-Romagna regina dell'integrazione

Emilia-Romagna leader in Italia nell'integrazione dei cittadini stranieri. Lo dice il Cnel nel suo rapporto, mostrando come la nostra regione presenti il più alto potenziale di integrazione socio-occupazionale degli immigrati in Italia, scavalcando il Trentino Alto Adige (ora 5^) e il Veneto (7^) che avevano primeggiato rispettivamente nel 2003 e nel 2004. Anche dall'indice di attrattività posiziona l'Emilia-Romagna la vertice della graduatoria nazionale. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


Lo studio evidenzia la capacità della nostra regione di attirare e trattenere al proprio interno quanta piu' popolazione immigrata presente a livello nazionale. All'interno di una graduatoria delle province italiane in cui primeggia Trieste (provincia, quindi, a piu' alto potenziale assoluto di integrazione in Italia) sono nell'ordine le province di Reggio Emilia (2°), Piacenza (7°) e Parma (8°) in fascia massima, a cui seguono Modena (12°) e Forli'-Cesena (14°) in fascia alta, a spingere maggiormente il dato emiliano-romagnolo al vertice della graduatoria per regioni: si tratta di ben 5 delle 9 province di questa regione a collocarsi tra le prime 14 in tutta Italia.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -