Immigrazione, Vasco Errani: "Il contesto non favorisce l'integrazione"

Immigrazione, Vasco Errani: "Il contesto non favorisce l'integrazione"

Immigrazione, Vasco Errani: "Il contesto non favorisce l'integrazione"

"Il contesto generale non favorisce il necessario processo di integrazione" dei cittadini immigrati. E' la lettura del presidente della Regione, Vasco Errani, del fenomeno dell'immigrazione in Emilia-Romagna e nel nostro paese. "I nuovi cittadini in Emilia-Romagna sono ormai un apporto imprescindibile dal punto di vista culturale e sociale, oltre che economico - osserva Errani - oggi dobbiamo affrontare un fenomeno che cresce a ritmi impensabili sino a poco tempo fa".

 

Errani, nel ‘corsivo' pubblicato sul proprio sito internet, non dimentica di affrontare gli episodi di intolleranza avvenuti anche in Emilia-Romagna, seppur "in misura minore rispetto al contesto nazionale".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non si puo' generalizzare, ma "certi segnali di insofferenza vanno sempre tenuti sotto controllo", spiega Errani. E' pur vero, pero', che le politiche di integrazione non vengono adeguatamente supportate dal Governo. "Basti citare la cancellazione del Fondo nazionale per l'integrazione di 100 milioni, per finanziare il taglio dell'Ici, o la riduzione del Fondo per le politiche sociali da 950 a 650 milioni", segnala Errani. E sulla proposta di creare classi differenziate per i bambini stranieri, il presidente si mostra scettico. "Credo che sia la strada peggiore".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -