Imola: abusi su fratellini, sette anni ai genitori per maltrattamenti

Imola: abusi su fratellini, sette anni ai genitori per maltrattamenti

Imola: abusi su fratellini, sette anni ai genitori per maltrattamenti

IMOLA - Erano finiti a processo perche' accusati di aver prestato per incontri sessuali i loro due figli minori a conoscenti e vicini di casa. Lunedì il tribunale di Bologna ha condannato i due genitori e uno degli accusati cosi' come aveva chiesto il pubblico ministero Lorenzo Gestri che ha gestito l'indagine della polizia. La pena per padre e madre e' di sette anni di reclusione contro la richiesta del magistrato rispettivamente a 8 anni e sette e mezzo.

 

E' stata invece accolta la richiesta di 6 anni e mezzo per violenza sessuale per il vicino pakistano.

Secondo l'accusa, i genitori avrebbero ripetutamente prestato i due figli a un giro di amici ultrasessantenni e la madre avrebbe addirittura istruito la piccola su come comportarsi. Per i tre condannati il Tribunale ha disposto l'interdizione in perpetuo dai pubblici uffici.

 

Per il pakistano l'interdizione riguarda pure qualsiasi ufficio attinente alla tutela e alla curatela. I due genitori usufruiscono anche del condono di tre anni previsto dall'indulto del 2006. Tutti e tre devono poi pagare una provvisionale di 30.000 euro a testa alle due vittime di questa vicenda che si sono costituite parte civile attraverso il curatore speciale. Nella sentenza il Tribunale ha derubricato in maltrattamenti l'accusa di violenza sessuale contestata dal pm agli imputati

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -