IMOLA - Al via l'inchiesta della Fiom-Cgil sulle condizioni di lavoro e di vita dei metalmeccanici

IMOLA - Al via l'inchiesta della Fiom-Cgil sulle condizioni di lavoro e di vita dei metalmeccanici

Imola - Oltre 1.200 questionari saranno distribuiti nelle aziende metalmeccaniche del circondario imolese per verificare condizioni di vita e di lavoro di questa categoria e adeguare l’azione sindacale. E’ un’iniziativa della Fiom-Cgil, che su scala nazionale coinvolgerà 400 mila lavoratori. Si tratta della più grande inchiesta mai realizzata in Italia in una categoria di lavoratori e si svolgerà attraverso un questionario che verrà diffuso, a partire dalla prossima settimana, anche in una trentina di aziende locali dai delegati sindacali della Fiom-Cgil di Imola.


Il questionario, anonimo, contiene 120 domande che riguardano la situazione contrattuale e salariale dei metalmeccanici, i problemi in fabbrica (condizioni e organizzazione del lavoro, tempi e carichi di lavoro, salute e sicurezza), la conciliabilità tra vita e lavoro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Con questa inchiesta la Fiom-Cgil intende delineare un quadro preciso della condizione dei metalmeccanici nei luoghi di lavoro e nella società italiana, usare questi dati per rendere chiara e visibile questa condizione anche all’esterno dei luoghi di lavoro, capire meglio la realtà delle metalmeccaniche e dei metalmeccanici, per migliorarla profondamente con un’iniziativa sindacale e contrattuale diffusa.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -