Imola, appello alla Regione: "Rendere noti i costi di tutti i politici"

Imola, appello alla Regione: "Rendere noti i costi di tutti i politici"

Imola, appello alla Regione: "Rendere noti i costi di tutti i politici"

E' il momento di "rendere pubblici i viaggi di tutti i politici regionali, tutti". Sull'onda del Cinzia-gate che ha travolto il sindaco di Bologna, Flavio Delbono, fino a spingerlo alle dimissioni, l'ex consigliere comunale di Imola, Enrico Gurioli (lista civica La tua Vallata), rilancia il suo attacco a viale Aldo Moro. "Dopo quanto emerso in questi giorni e' doveroso che facciate chiarezza e subito- scrive in una lettera al presidente della Regione, Vasco Errani e a Monica Donini, presidente dell'Assemblea legislativa- su tutti viaggi, le missioni, gli spostamenti di tutti gli amministratori, cominciando dai vostri, fino a quelli dell'ultimo degli assessori e dell'ultimo dei consiglieri".

 

Un'azione che va fatta, a detta di Gurioli, "nel rispetto delle famiglie che faticano ad arrivare a fine mese, nel nome di chi non ha piu' il posto di lavoro, per non umiliare tutti quegli emiliano romagnoli che non possono permettersi uno straccio di ferie".

 

Sempre Gurioli, nel 2008 aveva puntato il dito contro le spese della Regione: l'Assemblea legislativa, aveva fatto sapere, costa ai cittadini ben 43.648.570 euro. "I consiglieri regionali sono 50 e percepiscono annualmente un'indennita' di 95.780 euro, ai quali vanno aggiunti 46.600 euro come rimborsi annui, piu' indennita' per missioni che ammontano a 3.000 euro, piu' un'assicurazione da 400 euro- aveva reso noto Gurioli- pertanto ogni anno un consigliere regionale percepisce 145.780 euro".

 

I gruppi consiliari di viale Aldo Moro, ha fatto sapere ancora Gurioli, "sono 14 e costano 2.401.932 euro, quindi la quota di ogni consigliere e' di 48.038 euro". E inoltre ci sono 611.500 euro di indennita' di funzione al presidente dell'assemblea, ai componenti dell'ufficio di presidenza, ai presidenti e vicepresidenti delle commissioni e ai capigruppo consiliari, altri 600.000 euro di indennita' di fine mandato, 4.212.000 euro di assegni vitalizi, 75.000 euro di compensi revisori dei gruppi consiliari, 25.000 euro per la formazione dei consiglieri regionali, e 245.000 euro per spese di rappresentanza (sono tutti dati del 2008).

 

E attenzione, perche' "nel 2010 (in piena crisi economico-occupazionale) le spese per l'attivita' dell'Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna aumenteranno di oltre mezzo milione di euro", avverte Gurioli. E inoltre, poiche' "siamo a fine mandato, la voce relativa alla corresponsione assegni vitalizi passa dai 4.220.000 euro del 2009 ai 4.330.000,00 euro previsti per il 2010". Cosi' pure l'indennita' di fine mandato     

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -