IMOLA - Autodromo, cresce la preoccupazione di ristoratori e albergatori

IMOLA - Autodromo, cresce la preoccupazione di ristoratori e albergatori

IMOLA – Cresce la preoccupazione degli albergatori e ristoratori imolesi per le sorti dell’autodromo ‘’Enzo e Dino Ferrari’’ di Imola. L’inattività della pista del Santerno del 2007, per consentire i lavori di modernizzazione della struttura, ha fatto si che oltre alla Formula Uno non si disputassero nemmeno le gare di categoria ‘’minore’’ e il campionato mondiale di Superbike.

Inoltre Imola ha perso anche l’Heineken Jammin Festival che, da questa edizione, si svolgerà al parco San Giuliano di Mestre. L’evento musicale richiamava migliaia e migliaia di giovani da tutta Italia e anche dall’Europa grazie alla partecipazione di artisti blasonati in tutto il mondo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I membri dell’associazione di categoria Arialco premono per l’ingresso di nuovi imprenditori che possano gestire l’autodromo del Santerno. Al momento tali operazioni, però, sono rallentate a causa del ricorso al Tar presentato dal curatore fallimentare della Sagis Andrea Ferri.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -