Imola, Blue Dolls a ritmo di swing per l'Unicef

Imola, Blue Dolls a ritmo di swing per l'Unicef

Imola, Blue Dolls a ritmo di swing per l'Unicef

Venerdì 19 novembre alle 21, il Teatro Ebe Stignani di Imola accoglie Le Blue Dolls in concerto per l'Unicef, l'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'Infanzia. Il ricavato dell'evento, organizzato in collaborazione con l'Assessorato alla Cultura del Comune di Imola, sarà destinato al progetto Unicef "Scuole per l'Africa", la campagna di raccolta fondi nata grazie all'attivismo del Nobel per la pace, Nelson Mandela, per favorire l'accesso all'istruzione di base dei bambini africani e per alleviare la povertà, particolarmente nelle comunità rurali del continente.

 

Dopo l'incredibile successo ottenuto nella fiction di RAIUNO "Le ragazze dello swing", dove le Dolls hanno dato voce al Trio Lescano, interpretando tutta la colonna sonora del film e comparendo anche in varie scene; e il grande successo personale negli spettacoli di Renzo Arbore all'Alfieri di Torino e al Verdi di Firenze, lo strepitoso THE BLUE DOLLS SHOW approda a Imola con l'intenzione di regalare al pubblico autentiche emozioni.

 

Lo show delle tre ‘bambole', Viviana Dragani (soprano I), Angelica Dettori (soprano II) e Flavia Barbacetto (contralto), è accompagnato da una sezione ritmica composta da Paolo Volante al piano, ideatore del trio vocale, Marco Parodi alla chitarra, autore di tutti gli arrangiamenti, Riccardo Vigorè al contrabbasso e Luca Rigazio alla batteria.

 

Il repertorio comprende tutte le più famose canzoni del Trio Lescano, del Quartetto Cetra, di Renato Carosone, Modugno, Arbore, percorrendo i decenni e riportando alla memoria brani indimenticabili come Tuli-tulipan, Maramao perchè sei morto, Il pinguino innamorato, Baciami piccina, insieme a successi più recenti.

 

Le Blue Dolls reinterpretano questo repertorio con uno stile vocale unico, fresco e divertente, e con la loro travolgente presenza scenica, raffinata ma acqua e sapone. I brani sono simpaticamente introdotti dai membri del gruppo, tra cenni di storia e un bel po' di ironia. Lo show delle Blue Dolls include un completo set di abiti ed accessori in stile anni '40 e ‘50. Tutte le canzoni sono coreografate da Elena Delmastro, coreografa, diplomata al Teatro alla Scala di Milano, e possono contare sulle ottime abilità da ballerine delle tre dolls.

 

Le Blue Dolls, unico trio vocale femminile dai lontani tempi del Trio Lescano, nonostante la loro giovanissima età, hanno un notevole background di esperienze vocali maturate durante gli studi classici in Conservatorio e nella partecipazione a numerose operette e musical; e con oltre cinquecento concerti in Italia e all'estero, possono a buon diritto essere definite un trio di successo europeo. Tra le numerosissime esibizioni, da ricordare anche quella del 2009 ad Ankara per l'Unicef insieme alla grande voce di Amii Stewart e la partecipazione alle tre edizioni 2008, 2009 e 2010 di I've Seen Films, prestigioso Festival Internazionale di Cinema Indipendente, a fianco del grande attore Rutger Hauer, il celebre uomo-androide protagonista del monologo finale di Blade Runner.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -