Imola, Cnh. Il Prc: "Riaprire il tavolo di confronto con Fiat e Governo"

Imola, Cnh. Il Prc: "Riaprire il tavolo di confronto con Fiat e Governo"

IMOLA - "Le richieste dei 454 lavoratori della CNH di Imola, delle organizzazioni sindacali, degli enti locali, della Regione - ossia, riaprire il tavolo di confronto con la FIAT e con il Governo per evitare la chiusura dello stabilimento e avviare la Cassa Integrazione straordinaria non per "cessazione di attività" ma per "crisi di mercato" - sono sacrosante".

 

E' quanto sostengono Nando Mainardi, segretario regionale Prc Emilia-Romagna, e Gianluigi Bettini, Segretario Federazione Imolese PRC SE in merito alla questione Cnh di Imola.


"E' realistico e possibile, come ha sottolineato in questi giorni la Fiom anche a livello nazionale, rilanciare l'attività dell'azienda mantenendo l'attuale livello occupazionale: è da qui che si deve partire. Per questo appoggiamo i lavoratori che da settimane organizzano un presidio permanente davanti ai cancelli della fabbrica per impedire che vengano prelevati macchinari e smantellati gli impianti; per questo sosteniamo e sosterremo anche a livello regionale, in sinergia con la Federazione del Prc di Imola, ogni forma di mobilitazione e di lotta che i lavoratori sceglieranno di adottare".


"Nei mesi scorsi - concludono - hanno provato a raccontarci di una Fiat dinamica e in grado di rinascere; a Imola, come altrove, invece, vuole dare un calcio nel sedere a 454 lavoratori e lasciarli a casa".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -