Imola, emozioni per la terza tappa del Ducati Desmo Challenge

Imola, emozioni per la terza tappa del Ducati Desmo Challenge

Imola, emozioni per la terza tappa del Ducati Desmo Challenge

IMOLA - Gare spettacolari, avvincenti e con un pizzico di sano egoismo. Questi gli ingredienti che hanno caratterizzato la terza prova del campionato monomarca Ducati Desmo Challenge, che si è disputata all'Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari di Imola, e che ha segnato il ritorno dopo quattro anni di una gara nazionale di moto ad Imola. Ritorno che ha visto protagonista la Ducati, che ha da sempre un rapporto davvero speciale con la pista romagnola, che considera la sua pista di casa.

 

Il successo della manifestazione è stato pieno, con commenti davvero entusiasti da parte dei piloti, che hanno potuto esibirsi su un tracciato, a detta di tutti, tecnico, spettacolare e con i massimi standard di sicurezza, con la presenza inoltre del dott. Claudio Costa e della sua equipe ad assicurare la perfetta assistenza medica.Tre le classi al via, Protwins, Superstock e Superbike, dove sono stati confermati i valori emersi dalle prove ufficiali, disputate nella mattinata di domenica.

 

Nella Prototwins, dopo aver fatto segnare un ottimo 1'56"982, l'imolese Valter Bartolini ha dovuto sudare le proverbiali sette camice per battere Alessandro Valia, autore del giro più veloce. La gara è vissuta tutta su questo emozionante duello a due, iniziato subito dopo il via e conclusosi solo sotto la bandiera a scacchi, con il pilota imolese che alla fine ha chiuso con soli tre decimi di vantaggio. Valia, in scia per quasi tutti i novi giri, ha tentato un assalto nella tornata finale ma Bartolini gli ha chiuso tutte le porte. Sul terzo gradino del podio è salito Simone Bulai, staccato però di oltre 40". Al quarto posto si è piazzato Angelo Pezzano, che ha battuto al termine di una bella lotta Giampaolo Pertile.

 

Dopo qualifiche estremamente equilibrate, la gara della Superstock non ha avuto invece storia, complice un problema tecnico che ha tolto dalla corsa al secondo giro uno dei favoriti, Roberto Rozza. Dopo poco altro colpo di scena, con il ritiro di William Marchesi, che occupava in quel momento la seconda posizione.

 

La gara si è dunque trasformata in una cavalcata solitaria di Claudio Brambilla che, dopo quattro giri, aveva già un vantaggio di oltre 10" sul suo più immediato inseguitore, Mattia Sala. L'attenzione si è dunque concentrata sulla lotta per l'ultimo gradino del podio, che ha visto una bella battaglia a tre tra Leslie Scazzola, Paolo Mauri e Peter Ennemoser. A tre giri dalla fine Mauri ha commesso un errore perdendo il contatto. Nelle ultime due tornate Ennemoser è riuscito ad allungare, conquistando un meritato podio.

La gara clou del Ducati Desmo Challenge, quella della Superbike, ha visto il netto dominio di Luca Pini, autore anche del miglior tempo in prova. La gara si è in pratica decisa già al primo giro quando Pini è transitato già con due secondi di vantaggio, che ha poi aumentato fino ai quasi sette finali. Avvincente battaglia invece per il secondo posto: a spuntarla è stato Marco Caspon su Davide Grandi, dopo che i due piloti si erano scambiati più volte la posizione. Ottimo quarto posto per Giorgio Barbieri, davanti a Giorgio Cantalupo che, all'ultimo giro, è riuscito a contenere il ritorno di Federico Rinaldi, autore di una bella rimonta.  

 

 "Avevo promesso di riportare le gare di moto ad Imola e come mia consuetudine mantengo sempre le promesse - ha detto il direttore dell'autodromo Walter Sciacca -. Sono lieto che sia stato proprio il monomarca Ducati a segnare il ritorno delle gare nazionali di moto all'Autodromo di Imola, per me motivo di grande vanto in quanto azienda di casa. Le gare di oggi hanno confermato tutte le qualità del tracciato, spettacolare, tecnico e sicuro, segnale inequivocabile di come si sia lavorato con grande attenzione e professionalità".

 

"Tutti i piloti hanno promosso il nostro impianto chiedendoci di poter mettere in calendario per il 2011 numerose giornate dedicate alle moto - ha aggiunto -. Abbiamo ora davanti un calendario ricco di avvenimenti auto e moto e siamo in grado di offrire un palcoscenico ai massimi livelli e faremo sempre di più per dare l'eccellenza del servizio e della professionalità".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -