Imola, migliaia al Paddock Show della Superbike. In visita anche il vescovo Mons Ghirelli

Imola, migliaia al Paddock Show della Superbike. In visita anche il vescovo Mons Ghirelli

Imola, migliaia al Paddock Show della Superbike. In visita anche il vescovo Mons Ghirelli

IMOLA - Giovedì di grandi emozioni e spettacolo all'Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari di Imola, con entrata libera dal primo pomeriggio. La splendida giornata di sole ha favorito l'afflusso di diverse migliaia di appassionati, che hanno potuto ammirare, applaudire e fotografare e richiedere autografi ai campioni della Superbike e della Supersport, presenti nell'Area del Paddock Show. Nel pomeriggio c'è stata anche la visita di Monsignor Tommaso Ghirelli, Vescovo di Imola.

 

>LE IMMAGINI DELLA VISITA DEL VESCOVO AI BOX

 

La massima autorità religiosa della città ha apprezzato moltissimo le quasi tre ore che ha passato all'interno dell'Autodromo. Al suo arrivo ha effettuato un giro della pista a bordo di una delle Alfa Romeo che svolgono il compito dei "safety car". Quindi ha passeggiato lungo la corsia dei box, intrattenendosi con i meccanici di diverse squadre, tra le quali quelli di Aprilia e Ducati. Quindi si è recato sulla linea di partenza dove ha effettuato la benedizione della pista.

 

In conclusione, ha preso parte alla Conferenza di presentazione, svoltasi al Paddock Show, accompagnato dal Direttore del circuito Walter Sciacca e dell'Assessore all'Autodromo Monica Campagnoli, in rappresentanza dell'Amministrazione Comunale. Sul palco a rispondere alle domande, Max Biaggi, Leon Haslam, Jonathan Rea, Troy Corser, Cal Crutchlow, Tom Sykes, Noriyuki Haga e Luca Scassa. "Desideravo visitare da un po' di tempo l'autodromo - sono le parole del Vescovo Ghirelli - e sono contento di averlo fatto in occasione di una gara. Il circuito è una parte importante della città e la Chiesa è vicina alla sport, che ha una dimensione religiosa, dove si evidenza la tensione dell'uomo verso il superamento di se stesso. Nella mia passeggiata ho incontrato persone disponibili e cordiali e questo è stato un fatto davvero significativo. Mi auguro che ci siano altre occasioni per poterlo visitare".

 

"La visita di Monsignor Ghirelli è stato un momento molto importante per l'autodromo e siamo onorati che abbia passato qualche ora con noi. Ho avuto il piacere di conoscere una persona estremamente cordiale e sono convinto che la sua visita sia stata apprezzata da tutti, vista la grande cordialità con la quale è stato accolto dall'ambiente del Mondiale SBK. Un rapporto con Monsignor Ghirelli che ci auguriamo di poter intensificare nei tanti appuntamenti che vedranno protagonista il nostro circuito".


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -