Imola, nella Coppa Italia s’impongono Bianco e Pasquinelli

Imola, nella Coppa Italia s’impongono Bianco e Pasquinelli

IMOLA - Gare ad alta intensità quelle disputatasi domenica all'Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari di Imola, in occasione della seconda prova della Coppa Italia, organizzata dal Gruppo Peroni Race. Confermando la pole position conquistata nelle prove di ieri, Riccardo Bianco ha portato alla vittoria la sua Porsche 997 GT3 Cup nella Coppa Italia 1° Divisione. Il pilota della scuderia Reb Sport ha preso il comando delle operazioni sin dalla partenza, gestendo la gara in assoluta tranquillità.

 

L'unico in grado di provare a tenere il suo passo è stato Palo Necchi (Ferari F430 GT Cup), che alla fine ha concluso a soli 1"760 dal vincitore. Sul terzo gradino del podio è salito Michele Consoli (Porsche 997 GT3 Cup), mentre quarto si è piazzato Roberto Ragazzi (Ferrari F430 Gt Cup). Pronostico rispettato anche nella Coppa Italia 2° Divisone. Ad imporsi con grande autorità è stato Lorenzo Pasquinelli (BMW 320i), che non ha trovato avversari in grado di impensierire la sua marcia.

 

In seconda posizione si è piazzato Italo Finco, che ha preceduto Franco Destro e Alessandro Cacciari, per un poker marcato BMW. Quinto posto per uno dei protagonisti annunciati, Raffaele Guerrieri, al volante di una Renault New Clio RS. Fuori dai giochi invece uno dei favoriti, Marco Bizzaglia (Alfa Romeo 147), secondo crono in prova, che ha concluso a quattro giri dopo essere stato costretto ad una sosta ai box.

 

Successo di Nando Cazzaniga nella Lotus Cup. Grazie ad una prestazione impeccabile, è riuscito ad imporsi agevolmente staccando di oltre quattro secondi Matteo Castiglioni, che ha dovuto invece impegnarsi a fondo per avere la meglio su Maurizio Fortina, arrivatogli a meno di tre decimi.

 

Doppia gara per le tre categorie Renault. Nella Clio Cup Italia doppietta di Oscar Nogues, ma se nella prima lo spagnolo non ha trovato avversari in grado di contrastarlo, nella seconda ha dovuto lottare fino alla fine per contenere il ritorno di Ronnie Marchetti, che ha concluso a poco più di un decimo, confermando il suo secondo posto nella prima prova. Sull'ultimo gradino del podio è salito prima Nicola Rinaldi, quindi Guglielmo Pipolo.

 

Doppietta anche nella Formula 2.0 Alps, ottenuta Melville McKee. Come nella prima gara, il britannico si è dimostrato il più veloce in pista, amministrando con grande sagacia nelle battute finali il vantaggio accumulato. Pur non riuscendo ad abbozzare un attacco convincente, ha disputato un'ottima gara lo spagnolo Javier Tarrancon, che ha portato a casa due convincenti secondi posti. Nella prima prova al terzo posto si è piazzato Paul-Loop Chatin mentre nella seconda è toccato a Yann Zimmer salire sul terzo gradino del podio. Il migliore dei piloti italiani è stato Cristian Marcellan, che ha concluso sesto e quinto.

 

Nel Challenge Formula 2.0 Italia, ad imporsi in gara 1 è stato Matteo Ciccaglioni, che ha perso la possibilità di bissare il successo a causa di un errore nei primi giri di gara 2 che lo ha fatto retrocedere in fondo al gruppo dalla quarta posizione. A vincere è stato così Christian Mancinelli, che ha preceduto Omar Mambretti, secondo anche in apertura, terzo posto per Andrea Boffo. In gara 1 sul terzo gradino del podio è salito Tommaso Menchini.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -