Imola, nuova influenza: epidemia in calo

Imola, nuova influenza: epidemia in calo

IMOLA - Fase discendente della parabola per la pandemia influenzale da virus AH1N1: secondo il sistema di sorveglianza che monitora l'andamento dell'influenza da virus A/H1N1 nell'ultima settimana di novembre è stato colpito solo 0,84% della popolazione generale (1,93% dei bambini tra 0 e 4 anni e 2,26% dei bambini tra 5 e 14 anni).

 

Circa 4000 i vaccinati nel nostro territorio: 821 operatori sanitari e socio-assistenziali, 104 donne al II e III trimestre di gravidanza, 186 bambini frequentanti i nidi, 10 mamme che accudiscono bambini al di sotto dei 6 mesi di età, 2903 bambini e adulti con patologie a rischio, 23 donatori e 44 operatori di servizi pubblici essenziali.

 

Da qualche giorno sono in atto le vaccinazioni di quest'ultima categoria (forze dell'ordine, protezione civile, vigili del fuoco, forze armate, personale dei trasporti pubblici, della scuola di ogni ordine e grado, delle pubbliche amministrazioni, delle aziende fornitrici di acqua, luce e gas e trasporto rifiuti, farmacisti, amministratori della giustizia e assistenza e previdenza sociale) che può vaccinarsi presso gli ambulatori vaccinazioni adulti dell'Ausl di Imola.

 

Ancora per questa settimana il Dipartimento di Sanità Pubblica mantiene ampliati gli orari di apertura degli ambulatori Vaccinazioni Adulti, pertanto ad Imola, (Ospedale Vecchio) l'ambulatorio vaccinazioni è aperto dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13, ma anche nei pomeriggi di lunedì, martedì e giovedì dalle 14,30 alle 17,30 ed il sabato dalle 9 alle 12. A Borgo Tossignano, (Via dell'8° Centenario, 4) l'ambulatorio è invece attivo il venerdì mattina dalle 9,30 alle 12; a Castel San Pietro Terme, (Ospedale Civile Viale Oriani 1, Palazzina ex Amministrazione) il lunedì e venerdì dalle 8,30 alle 13 ed infine a Medicina, (Polo Sanitario Via Saffi 1), il giovedì dalle ore 8,30 alle 13 e dalle 14,30 alle 16,30.

 

Il calo dell'epidemia è evidente anche dagli accessi per influenza al Pronto Soccorso, che nell'ultima settimana sono stati 53 (contro gli oltre 90 nella settimana precedente) senza nessun ricovero successivo.

 

Per informazioni è disponibile il Numero Verde del Servizio Sanitario Regionale 800 033 033 (chiamata gratuita sia da telefono fisso che da cellulare) che resta garantito 7 giorni su 7, dalle ore 8,30 alle ore 17,30 anche per il prossimo week end e nella giornata festiva dell'8 dicembre.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -