Imola: piano anti-crisi per stimare il valore della Cnh

Imola: piano anti-crisi per stimare il valore della Cnh

Imola: piano anti-crisi per stimare il valore della Cnh

BOLOGNA - Mettere a punto un piano per stimare il valore dello stabilimento imolese di Case New Holland con l'obiettivo di renderla appetibile ad eventuali nuovi acquirenti. Si riunira' per questo, a partire dal 2 febbraio, una commissione tecnica formata da Enti Locali (Comune di Imola,  Provincia di Bologna, Regione Emilia-Romagna), ministero dello Sviluppo Economico, Unindustria e Fiat per raccogliere i dati relativi al sito produttivo.

 

L'azienda imolese del gruppo torinese si occupa della produzione di macchine agricole e per l'edilizia. L'esito del lavoro sara' poi sottoposto, il successivo 22 febbraio, al ministero dello Sviluppo Economico, a un tavolo politico di coordinamento cui parteciperanno anche organizzazioni sindacali. La tabella di marcia e' stata definita lunedì a Roma, al tavolo convocato presso il Ministero delle Attivita' Produttive.

 

In quella stessa sede, l'azienda ha anche reso noto che non verranno trasferiti ulteriori macchinari allo stabilimento di Lecce in quanto, oltre alla verniciatura, al momento non occorre altro. A partire da maggio-giugno iniziera' la produzione dei nuovi modelli attualmente in fase di prototipazione. A dare notizia dell'esito dell'incontro e' la Fim-Cisl di Imola, che per ora non si sbilancia: "Come sindacati, valuteremo i risultati prodotti dalla commissione tecnica- spiega Marzia Montebugnoli,  segretario generale Cisl Imolese- in quel momento, infatti, verranno fatte le dovute valutazioni riguardanti l'aspetto occupazionale, quello che ci preme maggiormente. Intanto- conclude- si continua con la ricollocazione dei lavoratori negli stabilimenti del gruppo, che ad oggi ha riguardato 127 dipendenti".

 

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -