Imola, Porsche protagoniste nell'International Gt Open

Imola, Porsche protagoniste nell'International Gt Open

IMOLA - Pronta rivincita della Porsche in gara 2 dell'International GT Open, round di Imola, prima prova del campionato 2011. Ad imporsi è stato l'equipaggio composto da Alvaro Barba e Andrea Ceccato, che hanno in pratica sempre guidato la corsa, a parte alcune tornate iniziali. A fare la differenza ci ha pensato Barba, campione in carica, passato dalla Ferrari alla Porsche, che ha consegnato la 911 GT3RSR al compagno di squadra con oltre 15" di vantaggio.

 

A quel punto Ceccato ha amministrato il vantaggio, anche se nel finale Raffaele Giammaria, in coppia con Miguel Ramos, si è fatto pericolosamente sotto con la Ferrari 430, passando sotto la bandiera a scacchi con solo mezzo secondo di ritardo. Sul terzo gradino del podio sono saliti Andrea Montermini ed Emanuele Soncini, autori di una prova davvero convincente, che nel finale sono riusciti a contenere il ritorno del duo Marco Frezza  e Juan Manuel Lopez (Ferrari). Con Frezza alla guida, i vincitori della gara del sabato hanno recuperato diverse posizioni riuscendo a concludere in quarta posizione, a soli due secondi dal podio, davanti a Lorenzo Bontempelli e Stefano Gattuso (Ferrari).

 

Positiva la prestazione del pilota di casa, Gabriele Lancieri. Al volante della Aston Martin DBRS 9, insieme a Massimiliano Wiser, ha migliorato il risultato del sabato chiudendo la gara della domenica in nona posizione.

Il ricco programma ha offerto altre sette gare, che hanno regalato duelli avvincenti e colpi di scena a ripetizione. Nel Campionato Italiano Prototipi, subito fuori gioco per la vittoria Fabio Francia (Osella), autore della pole e grande favorito, e Marika Diana (Wolf), terzo tempo in prova, la gara sembrava saldamente in mano di Ivan Bellarosa, al comando con dieci secondi di vantaggio.

 

L'entrata della safety car ha ricompattato il gruppo. Al nuovo via lanciato, il pilota della scuderia Avalon Formula ha dovuto cedere il passo a Marco Falci (Ligier) e Marco Visconti (Wolf). Altro colpa di scena ad un giro dalla fine, quando Falci è uscito di pista danneggiando l'alettone posteriore. Così il successo è andato a Visconti, davanti a Bellarosa e allo stesso Falci.

 

 

Rivincita di Vito Postiglione nella seconda gara della Porsche Carrera Cup Italia. Dopo essere stato battuto sabato da Alessandro Balzan, il pilota della Scuderia Petricorse è riuscito questa volta a mettersi dietro il rivale, non concedendogli mai la possibilità di avvicinarlo per tentare un attacco. Terzo posto per Massimo Monti, quarto per Stefano Comandini. Spettacolare incidente a Marco Mapelli, risoltosi senza conseguenze per il pilota.

Subito fuori per un testacoda al primo giro il vincitore della gara di sabato, Danilo Galvagno, due duelli hanno animato gli ultimi giri della Supercopa Seat Leon Italia. Dopo aver dominato la gara, Franco Fumi ha subìto il ritorno di Simone Pellegrinelli, che gli è arrivato in scia senza però trovare l'occasione per passarlo. Stessa situazione per il terzo posto, con Leonardo Geraci bravo a respingere gli assalti di Aldo Ponti.

 

Doppia gara per il Maserati Trofeo Gran Turismo. Nella prima la vittoria è andata a David Baldi, che però ha rischiato una clamorosa beffa nel finale. Dopo aver messo sotto pressione Stefano Gai, poi terzo al traguardo, costringendolo all'errore, Baldi ha calato esageratamente il ritmo facendo rientrare uno scatenato Manuel Villa. Gli ultimi tre giri lo hanno visto costretto ad una strenua difesa, tanto da riuscire a vincere solo grazie ad un ultimo giro velocissimo.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non ha invece avuto storia gara 2, con David Baldi che questa volta non si è "distratto", vincendo la corsa con un margine di quasi 10" su un ottimo Lorenzo Casé. Battaglia per il terzo posto, con Stefano Gai che è riuscito a prevalere su Gaetano Ardagna. Nella Formula 2000 Light, in gara 1 la vittoria è andata ad Antonino Pellitteri davanti a Simone Gatto e Baldassarre Curatolo; in gara 2 successo ancora di Antonino Pellitteri, secondo Baldassarre Curatolo, terzo Simone Gatto.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -